03/06/1932: tanti auguri a Sandro Gamba, diventato leggenda “grazie” ad una pallottola

Milano, 25 aprile 1945: una raffica di mitra, in uno degli ultimi scontri tra tedeschi e partigiani, colpisce alla mano un dodicenne che stava giocando in strada con gli amici. Forse senza quelle pallottole la pallacanestro italiana non avrebbe avuto uno dei suoi più grandi interpreti: si tratta di Sandro Gamba, l’allora ragazzino che venne indirizzato dai medici al basket come percorso di riabilitazione della mano ferita. Un percorso che si è poi trasformato in una lunga strada ricca di successi.

Milano, 3 giugno 2013: Sandro Gamba compie 81 anni, la maggior parte dedicati alla pallacanestro, ma soprattutto all’Olimpia Milano. La sua carriera, infatti, è a fortissime tinte biancorosse: prima i 13 anni sul parquet, poi altri 8 sulla panchina al fianco di Cesare Rubini; tutti conditi da trionfi indimenticabili che hanno formato un albo d’oro da far invidia a chiunque. Dieci scudetti vinti in campo, altri trofei da assistente, tra cui la storica Coppa dei Campioni del 1966, la prima conquistata dall’Olimpia. Poi è diventato capo allenatore a Varese, Torino e Bologna (sponda Virtus), conquistando altri due scudetti e due Coppe Campioni. Strepitosi anche i risultati in Nazionale: l’argento olimpico di Mosca 1980 ed il podio completo agli Europei (oro 1983, argento 1991 e bronzo 1995).

Inoltre, è uno dei tre italiani ad essere stato introdotto nella Hall of Fame di Springfield, in Massachusetts, assieme a Cesare Rubini e Dino Meneghin. Ritiratosi nel 1992, vive ancora l’Olimpia attualmente: è sempre seduto al suo posto in prima fila al Forum di Assago per assistere a tutte le partite dell’EA7-Emporio Armani. Oggi compie 81 anni. Tanti auguri Sandro Gamba!