05/06/2004: Siena conquista il primo scudetto della sua storia asfaltando la Fortitudo

il 5 giugno del 2004 piazza del Campo si colorò per la prima volta nella sua storia di rosso, unito al bianco e verde per festeggiare la conquista dello scudetto. Da allora a Siena di feste ne hanno viste tantissime, ma la prima volta non si scorda mai. Dopo anni in cui la Montepaschi ha sempre centrato i playoff, senza però riuscire ad alzare il trofeo, quella 2003-04 è una stagione a dir poco memorabile: la regular season termina in testa alla classifica, mentre in Eurolega vengono raggiunte le Final Four di Tel Aviv, dove però la truppa di coach Carlo Recalcati viene battuta in semifinale per mano della Skipper Bologna.

Ma Siena si prenderà la sua rivincita poco dopo: Thornton e compagni nei playoff sembrano essere di un altro pianeta, vincono quarti e semifinali senza lasciare agli avversari nemmeno una partita ed in finale si ritrovano la Fortitudo. Stavolta è tutta un’altra storia: la Montepaschi vince gara 1 tra le mura amiche (80-70) e contro ogni pronostico espugna la bolgia del PalaDozza (68-75). Si arriva quindi alla decisiva gara 3: ci si attende una Bologna agguerrita, desiderosa di riaprire la serie, ma Siena può contare su un Bootsy Thornton che, nonostante una frattura alla mano, ne mette 30 e guida i suoi ad una nettissima vittoria per 92-63. Suona l’ultima sirena e l’invasione di campo è servita: Siena è campione d’Italia per la prima volta nella sua storia.