19/04: Rodman miglior rimbalzista, Jordan miglior marcatore per la decima volta

1965 – Per la prima volta nella storia delle Finals NBA, cinque giocatori della stessa squadra segnano almeno 20 punti. Succede tra le fila dei Boston Celtics, che si impongono per 129-123 sui Los Angeles Lakers, conquistando gara 2. Questo record verrà pareggiato due volte nella serie finale del 1987, protagoniste sempre queste due squadre.

1991 – Moses Malone gioca la sua 1.046esima partita consecutiva senza uscire per falli (chiuderà a 1.207), superando il record di Wilt Chamberlain.

1992 – Dennis Rodman vince il suo primo titolo di miglior rimbalzista NBA grazie ai 1.530 palloni strappati sotto i tabelloni, per una media a partita di 18.7. Era dai tempi di Wilt Chamberlain che nessuno riusciva a prenderne così tanti. Quelli di Rodman rappresentano il 42% dei rimbalzi totali presi dai suoi Detroit Pistons.

1992 – Dopo Larry Bird e Cliff Hagan, David Robinson diventa il terzo giocatore della storia NBA ad essere inserito nella top 10 di cinque diverse voci statistiche: l’Ammiraglio chiude la stagione con 23.2 punti (7°), 12.2 rimbalzi (4°), 55,1% dal campo (7°), 2.32 recuperi (5°) e 4.49 stoppate (1°).

1998 – Michael Jordan segna 44 punti, permettendo ai suoi Chicago Bulls di battere i New York Knicks per 111-109 nell’ultima partita della stagione. Grazie a questa prestazione individuale, His Airness conquista il decimo titolo di miglior marcatore della NBA con 28.7 punti di media.