Accadeva il...

22/12/1956: l’esordio di Russell in NBA. I 10 numeri della carriera del grande Bill

Il 22 dicembre è una data storica per l’NBA: in questo giorno del 1956 Bill Russell faceva il suo esordio in NBA con 6 punti in una gara vinta 95-93 contro i St. Louis Hawks di Bob Pettit. Il centro due volte campione NCAA con San Francisco era arrivato ai Celtics dal Draft 1956 assieme a Tom Heinsohn, che avrebbe vinto il premio di Rookie of the Year nella stagione 1956/1957. Bill Russell esordì solo a fine dicembre perché precedentemente impegnato con la selezione olimpica con cui vinse l’oro a Melbourne ’56. Al termine di quella stagione i Celtics avrebbero vinto il primo titolo della loro storia.

2 – La scelta con cui i St. Louis Hawks lo presero al Draft del 1956, prima di cederlo ai Celtics in cambio di Cliff Hagan e Ed Macauley, due giocatori che sarebbero entrati nella Hall-of-Fame. Prima di lui vennero scelti Tom Heinsohn dai Celtics con la territorial pick e Si Green dai Rochester Royals con la prima chiamata assoluta.

5 – I titoli di MVP che ha conquistato nonostante Wilt Chamberlain. Nella classifica dei giocatori con il maggior numero di MVP vinti, Russell si colloca assieme a Michael Jordan al secondo posto. Più di loro (6) ne ha vinti solo Abdul-Jabbar.

5.8 – La sua media assist della stagione 1966/1967. Andando avanti negli anni, infatti, Bill si è messo in luce anche come eccellente passatore, classificandosi quinto e sesto per assist di media nelle stagioni 1965/1966 e 1966/1967.

6 – Il suo numero di maglia. Naturalmente, nessun giocatore dei Celtics ha più potuto sceglierlo dopo il suo ritiro.

X – Impossibile quantificare la sua media stoppate: la NBA ha iniziato a contarle solo a partire dalla stagione 1974/1975. I testimoni delle sue gare narrano che Russell potesse tranquillamente stoppare tra i cinque e i dieci tiri a partita.

11 e 2 – 11 sono i titoli NBA vinti da giocatore in tredici stagioni. Per i Celtics di quel periodo arrivarono otto titoli consecutivi tra il 1959 e il 1966. Sono entrambi record assoluti nella storia dello sport professionistico americano. 2 sono i titoli che ha vinto da giocatore/allenatore, quelli del ’68 e del ’69.

22 – I punti che Wilt Chamberlain, marcato da Bill Russell, segnò nella decisiva gara 7 delle finali di Conference del 1962. I Celtics vinsero partita e serie. Chamberlain, in quella stagione, aveva tenuto 50.4 punti di media. Russell riuscì a tenerlo ben 28 punti sotto la sua media stagionale.

32 e 51 – 32 sono i rimbalzi che ha catturato in un solo tempo nella partita contro i Philadelphia Warriors del 16 novembre 1957. È un record ancora imbattuto in NBA. 51 rimbalzi li ha invece presi il 5 febbraio 1960 contro i Syracuse Nationals, ma questo record fu battuto da Wilt Chamberlain (55).

1975 – L’anno in cui fu introdotto nella Hall-of-Fame.

21620 e 4104 – I rimbalzi catturati rispettivamente in regular season e nei Playoffs. Russell è il secondo miglior rimbalzista di sempre in stagione regolare (dietro a Wilt) ed è il migliore nei Playoffs (davanti a Wilt). In carriera, tra regular season e Playoffs, ha collezionato 22.8 rimbalzi a partita.