Accadeva il 10 dicembre: il career-high di Kareem, la 865esima W di Motta, Worthy nel museo Lakers

10 dicembre 1971 – Kareem Abdul-Jabbar segna 55 punti nella vittoria dei Bucks sui Celtics per 120-104, facendo registrare il suo nuovo career-high.

10 dicembre 1985 – I Boston Celtics sconfiggono davanti al proprio pubblico gli Hawks per 118-101: questa è la prima di un’incredibile striscia di 38 vittorie consecutive tra le mura amiche, che rappresenta un record NBA.

10 dicembre 1985 – Gli Indiana Pacers riescono nell’impresa di realizzare solo 19 canestri, perdendo pesantemente per 82-64 contro i Knicks in una partita non proprio bella da vedere. Il record negativo è durato per più di 13 anni: ci hanno pensato i Bulls nel 199 a batterlo, segnando solo 18 tiri dal campo in un match contro gli Heat.

10 dicembre 1994 – Dick Motta diventa il terzo allenatore con il maggior numero di partite vinte in carriera, sorpassando Jack Ramsay. Quello colto dai suoi Mavericks per 99-86 contro Charlotte è l‘865esimo successo della sua carriera NBA.

10 dicembre 1995 – James Worthy è diventato il sesto giocatore nella storia dei Lakers a vedere ritirata la propria maglia: la sua #42 è stata appesa all’interno dello Staples Center durante l’intervallo della partita con i Pistons. Worthy ha giocato 926 partite di regular season e 143 di playoffs nelle sue 12 stagioni in gialloviola, vincendo anche il titolo NBA nell’85, ’87 e ’88.

10 dicembre 1999 – La striscia di Hersey Hawkins di 527 partite consecutive in campo si è interrotta nel match tra i suoi Bulls ed i Nets: la guardia di Chicago aveva subito uno strappo muscolare due giorni prima contro Cleveland, e non è stato in grado di scendere in campo contro New Jersey. La striscia di Hawkins è la seconda più lunga: davanti a lui c’è solo A.C. Green.