Accadeva il 10 gennaio: i 34mila di Kareem, la 600esima di Sloan, la striscia di Barros

10 gennaio 1985 – Lenny Wilkens è diventato il primo allenatore ad avere 1.000 partite NBA disputate: i suoi Seattle SuperSonics, tra l’altro, gli regalarono una vittoria per 89-86 sui Golden State Warriors.

10 gennaio 1986 – Kareem Abdul-Jabbar ha segnato il suo 34.000esimo punto in carriera, un traguardo che solo Karl Malone è riuscito a tagliare oltre all’ex Lakers. I gialloviola erano impegnati contro gli Indiana Pacers: a Kareem bastavano 14 punti per raggiungere i 34mila, ma ha fatto addirittura meglio, chiudendo a quota 31 e trascinando LA alla vittoria netta per 124-102. Quella è stata la sesta partita che nella stagione 1985-86 Abdul-Jabbar ha segnato almeno 30 punti, la ventiduesima con più di 20. Kareem ha poi chiuso la carriera nel 1989 con 38.387 punti, risultato che ancora nessuno è riuscito ad avvicinare, e così l’ex stella dei Lakers è ancora tutt’oggi il miglior marcatore della NBA.

10 gennaio 1994 – Isiah Thomas dei Detroit Pistons è stato aggiunto al roster del Dream Team II, in sostituzione dell’infortunato Tim Hardaway. Quella squadra avrebbe poi vinto la medaglia d’oro ai Mondiali del 1994, che si sono disputati in Canada.

10 gennaio 1996 – Nella vittoria dei Celtics per 113-104 sui Kings, la guardia di Boston Dana Barros ha segnato una tripla per l‘89esima partita consecutiva, un record NBA che si è interrotto nella sua partita seguente e che poi è stato stracciato recentemente da Kyle Korver, che lo sta ancora aggiornando partita dopo partita.

10 gennaio 1998 – Il leggendario Jerry Sloah ha tagliato un traguardo di tutto rispetto: le 600 vittorie in carriera. La seicentesima è arrivata grazie ad una netta affermazione dei suoi Jazz sui Rockets per 111-84.