Accadeva il 12 marzo: l’espulsione più veloce della storia, il 60ello di Bird

12 marzo 1956 – Dick Farley di Syracuse è stato espulso dopo aver giocato solo cinque minuti dell’incontro con St. Louis: questa è stata l’espulsione più veloce della storia per oltre 41 anni. Il 29 dicembre del 1997 Bubba Wells dei Dallas Mavericks ci ha messo solo tre minuti per farsi cacciare dal campo contro i Chicago Bulls. 

12 marzo 1972 – Al Boston Garden si è celebrato il “Bill Russell Day”, in cui è stata ritirata la canotta #6 della leggenda dei Celtics.

12 marzo 1985 – Da una leggenda di Boston ad un’altra: Larry Bird ha fatto registrare un record di 60 punti, guidando i suoi compagni al successo per 126-115 contro Atlanta.

12 marzo 1992 – Don Nelson è diventato il primo uomo a partecipare a 2.500 partite NBA tra la sua carriera da giocatore e da allenatore. I Detroit Pistons però hanno rovinato la festa del coach, imponendosi ad Oakland contro i padroni di casa dei Warriors per 119-112.

12 marzo 1992 – Mentre Don Nelson faceva la storia a Golden State, a Milwaukee Moses Malone ha segnato 17 punti nella sconfitta dei suoi Bucks contro i Suns, riuscendo a salire al quarto posto nella classifica dei migliori marcatori di tutti i tempi con 26.715. Allora alle sue spalle c’erano solo Kareem Abdul-Jabbar, Wilt Chamberlain e Elvin Hayes.

12 marzo 1998 – Hakeem Olajuwon è diventato il terzo giocatore nella storia della NBA con almeno 24.000 punti, 12.000 rimbalzi e 2.500 assist a referto. Prima di lui c’erano riusciti solo Abdul-Jabbar e Chamberlain.