Accadeva il...

Accadeva il 12/11/2010: Kevin Love e il 31+31 da record che ha fatto il giro del mondo

alg-kevin-love-shoots-jpg

Timberwolves-Knicks, 12 novembre 2010, esattamente 6 anni fa. Minnie è sotto di oltre venti lunghezze, quando ad un certo punto del terzo quarto Kevin Love si gira verso Michael Beasley e gli dice “stasera vado per i 30”. Questa frase ha lasciato piuttosto perplesso il compagno di squadra, dato che l’allora stella dei T-Wolves era a soli 7 punti messi a referto. Ma il meglio doveva ancora venire. Love è esploso nella terza frazione con 11 punti e 15 rimbalzi, mentre nell’ultima ha permesso ai suoi di rimontare definitivamente dal -21 e, grazie a dei Knicks totalmente in bambola, di prendere addirittura le redini dell’incontro. Nei 12’ conclusivi, Kevin ha messo a referto altri 13 punti, per un totale di 31.

Insomma, ha mantenuto la promessa fatta a Beasley, con cui però non parlava solamente dei punti. Volete sapere con quanti rimbalzi ha chiuso la partita? 31, solo 12 in meno di quanti ne abbia presi l’intera squadra avversaria. Erano 28 anni che in NBA non si vedeva un giocatore firmare una prestazione da 30+30: l’ultimo era stato Moses Malone nell’82, quando ne mise 38 e prese 32 rimbalzi contro Seattle. Quella notte i Timberwolves fecero il giro del mondo, e Kevin Love addirittura attirò l’interesse pubblico su twitter di una stella assoluta della NBA, quale è LeBron James. Tra l’altro, quest’estate il destino dei due si è incrociato e adesso giocano entrambi per i Cavaliers, con l’intento di provare a mettersi un anello al dito, che per Love sarebbe il primo. Inutile star qui a descrivere quella partita, perché certe cose solo le immagini possono raccontarle come si deve: ecco quindi che vi lasciamo con il video di quella storia prestazione da 31+31.