Accadeva il 18 maggio: Michael Jordan vince il suo quinto MVP ed è sempre più nella storia NBA

Il 18 maggio 1998 non è stato quando Michael Jordan ha mandato a vuoto Bryon Russell con un crossover ed ha segnato il jumper che è valso il suo sesto titolo NBA. Non è stato nemmeno quando ha segnato per la dodicesima volta in fila almeno 40 punti. Con l’eccezione di quel tiro della vittoria contro i Jazz, il 18 maggio 1998 verrà ricordato come uno dei momenti in cui His Airness è diventato una leggenda della NBA: esattamente 16 anni fa ha vinto il suo quinto MVP.

Solo Kareem Abdul-Jabbar ne ha in bacheca di più (6), ma Jordan ha raggiunto al secondo posto Bill Russell, uno dei pilastri della dinastia di Boston, che ha portato i Celtics a vincere ben 11 anelli. Nonostante i 35 anni, la stagione 1997-98 per MJ fu memorabile: non solo vinse il premio di MVP, ma anche quello del miglior marcatore della lega per la decima volta, fu inserito nell’All NBA First Team e nell’All Defensive First Team.