Accadeva il 23 aprile: la rissa tra Lakers e Nats, l’ultima partita di Kareem

23 aprile 1950 – I Minneapolis Lakers diventano il primo team a vincere due titoli consecutivi, battendo i Syracuse Nationals in sei partite. Quella finale non fu un bellissimo spettacolo: il bilancio è di tre risse, quattro giocatori dei Lakers fuori per falli e l’allenatore dei Nationals espulso per aver protestato troppo vivacemente con gli arbitri.

23 aprile 1969 – Jerry West ha segnato 53 punti, trascinando i Lakers al successo per 120-118 in gara 1 delle Finals: il titolo, però, lo vinceranno poi i Celtics in gara 7. Comunque quella prestazione di Mr. Logo è stata a lungo la migliore nella storia delle Finals da parte di una guardia, fino a quando Michael Jordan non ne ha infilati 55 in gara 4 contro Phoenix (1993). 

23 aprile 1989 – Alex English ha chiuso la stagione con i Nuggets a quota 2.175 punti, segnandone almeno 2mila per l’ottava volta consecutiva. Successivamente Karl Malone ha fatto di meglio, con 11 stagioni in fila. 

23 aprile 1989 – Kareem Abdul-Jabbar gioca l’ultima partita della sua carriera, per l’esattezza la numero 1.560. Il lungo dei Lakers detiene non solo il record di match affrontati, ma anche quello di punti segnati: ben 38.387.

23 aprile 1995 – Dopo aver distribuito 8 cioccolatini nella vittoria dei Jazz a Houston per 103-97, John Stockton ha vinto il suo ottavo titolo consecutivo come miglior passatore della NBA, facendo registrare 12.3 assist di media a partita.

23 aprile 2005 – Ai nastri di partenza dei Playoffs della stagione 2004-05, le 16 squadre presentano nei loro roster ben 24 giocatori non americani, provenienti da 18 paesi diversi. Quasi ogni team ha almeno un giocatore internazionale in grado di fare la differenza. I San Antonio Spurs ne hanno addirittura 5 tra le proprie fila.