Accadeva il...

Accadeva il 29/11/2003: dal season-low al 50ello, semplicemente Allen Iverson

allen iverson

29 novembre 2003. I Sixers devono scendere in campo per la seconda notte consecutiva, stavolta sul campo degli Hawks. Solo 24 ore prima, Phila aveva disputato una partita sotto tono, soprattutto da parte del suo leader maximo, Allen Iverson. Il quale non aveva mai giocato così male in stagione, fermandosi a quota 12 punti, ma soprattutto sbagliando 15 dei 19 tiri tentati. Il tutto a coronamento di un periodo tutt’altro che felice per i Sixers e per The Answer stesso, che era anche stato multato di 10mila dollari per i gesti osceni fatti nel corso del match della settimana prima a Milwaukee.

Ma un grande campione si vede anche e soprattutto nei momenti di difficoltà. In quella notte di 13 anni fa, la reazione di Iverson fu spettacolare: segna 13 nel primo quarto, e non si ferma più. In particolare, quando c’è da vincere la partita diventa incandescente: nella terza frazione infila sei canestri consecutivi, tutti jumper, poi nell’ultima sono 14 i punti uno dietro l’altro che chiudono l’incontro (93-80 con 2’54’’ dal giocare). Con i due liberi mandati a bersaglio a 1’06’’ dal termine, Iverson raggiunge quota 50 (20/34 dal campo, 4/7 da tre, 6 assist e 5 rimbalzi) e esce dal campo tra l’ovazione del pubblico avversario, ammaliato tra tanta superiorità cestistica.

Dato che in questi casi le immagini valgono più di mille parole, vi lasciamo con il video di quella fantastica partita di The Answer.