Basket Europeo Qué es la Liga Rubriche

El Clásico en la final 2016 – Perperoglou fa godere il Barça in Gara-1 con il buzzer-beater

Credits: cordon-press

Se è vero che chi vince Gara-1 in una Finale tra Barça e Real poi vince la Liga (questo quanto successo nelle precedenti 13 Finali tra catalani e madrileni), allora i catalani possono dormire sonni tranquilli. A vincerla ci pensa il buzzer-beater di Perperoglou dopo una giocata incredibile di Juan Carlos Navarro – che a pochi secondi dalla fine aveva preso una stoppata clamorosa da Ayon – ma la squadra di coach Pascual gioca una partita clamorosa. Il Real Madrid si mangia le mani per non aver saputo chiudere la partita quando Jaycee Carroll era così in uno stato di grazia da realizzare 17 punti nelle due frazioni centrali.

FC BARCELONA LASSA REAL MADRID
100
99
SERIE 1-0

I 5 NUMERI DELLA SFIDA

25 – La percentuale con cui Ante Tomic tira nel primo quarto, unico aspetto negativo nella prima frazione del centro croato. Tomic, infatti, è un fattore devastante in fase offensiva poiché, dopo il pick&roll centrale con Satoransky o Navarro, è stato in grado di ribaltare il lato e trovare dei liberissimi esterni per comode triple (ben 4 gli assist del numero 44 in maglia blaugrana). Sbaglia incredibilmente comodi canestri ma quando riceve palla in post non è contenibile nemmeno da un centro come Gustavo Ayon; anche difensivamente e a rimbalzo si fa sentire, sfruttando un inizio di frazione non certo esaltante da parte dei madrileni.

9 – I punti realizzati Jaycee Carroll in una seconda frazione di gioco in cui la guardia statunitense mette in mostra tutto il suo repertorio offensivo, trovando realizzazioni in qualsiasi modo; certo, la difesa dei padroni di casa gli concede di esprimersi al meglio, ma stiamo comunque parlando del miglior tiratore presente, da molti anni a questa parte, in Europa. Sul suo ricciolo i catalani difenderebbero anche bene, il problema è che la circolazione di palla degli ospiti – nella seconda frazione – è un qualcosa di poetico, che permette di arrivare a conclusioni ottimamente costruite e dal bassissimo coefficiente di difficoltà.

15 – Le triple realizzate complessivamente dalle due squadre nel primo tempo, delle quali solamente poche prese per iniziativa individuale (si pensi alle due di Rudy Fernandez nel primo quarto) e tantissime costruite grazie a una circolazione di palla che andrebbe fatta vedere a chiunque si approcci per la prima volta alla pallacanestro. La palla non si ferma mai, in nessuna azione, e le due squadre ci offrono una lezione di basket a 360°, leggendo perfettamente ogni ritardo difensivo e trovando una qualità eccelsa nel gioco su ambo i lati del campo.

68 – La percentuale da due punti dei padroni di casa a fine terzo quarto: il Barça domina incredibilmente vicino a canestro e la difesa del Real non riesce a contenere le penetrazioni degli esterni catalani; a fare la differenza, però, è sempre il pick&roll in cui Tomic nel ruolo di rollante riesce a trovare assist incredibili dopo aver chiuso il gesto tecnico. Ci mette la firma anche Samardo Samuels, autore degli ultimi 5 punti catalani nella terza frazione e fondamentale nel break con cui la squadra di coach Pascual si porta avanti di qualche lunghezza cercando di prendere le redini del gioco.

1 – La giocata che vale l’1-0 a favore dei catalani, ovverosia il buzzer-beater di Stratos Perperoglou, autore di un’altra prova magistrale dopo quelle offerte nella Serie di Semifinale contro il Vitoria-Gasteiz. Il greco realizza un canestro clamoroso dopo una giocata intelligentissima di Navarro, che rifiuta il floater vedendo l’aiuto difensivo di Nocioni e serve l’ex-Olympiacos che, con un ottimo controllo del corpo, porta a casa due punti e vittoria. Si chiude con una giocata incredibile uno dei match più belli dell’anno, per qualità, intensità, capacità individuali e organizzazione dei due sistemi che si affronteranno ancora, speriamo fino a Gara-5 se il livello sarà sempre questo.

@ Palau Blaugrana – Barcelona
TABELLINO COMPLETO

BARCELONA I NUMERI DELLA PARTITA MADRID
19 – Doellman PUNTI Carroll – 21
8 – Tomic RIMBALZI Ayon – 6
– Tomic ASSIST Llull – 10
24 – Tomic VALUTAZIONE Carroll – 26