Qualifying Round, EWE Baskets Oldenburg: sarà Crosariol contro Varese

Al termine di una splendida stagione in Bundesliga, conclusasi soltanto con lo sweep subito in finale per mano dei campioni tedeschi del Brose Baskets Bamberg, la formazione dell’EWE Baskets Oldenburg ha ottenuto la possibilità di entrare nella massima competizione europea per quella che sarebbe la seconda volta nella sua storia.

Forti di una sostanziosa esperienza europea maturata negli ultimi anni, che li ha visti anche approdare in semifinale della scorsa EuroChallenge, i tedeschi della Bassa Sassonia nutrono aspirazioni sempre più importanti. Nel corso dei Qualifying Round che si disputeranno a Vilnius a partire da domani, martedì 1 ottobre, l’italiana Cimberio Varese avrà quindi una brutta gatta da pelare. L’incontro tra Oldenburg e Varese è infatti quello che darà inizio alla competizione alle ore 17 di domani. Ma vediamo più nel dettaglio le forze e le debolezze della formazione teutonica.

ROSTER

Playmaker: Dru Joyce (USA), Chris Kramer (USA)

Guardie: Julius Jenkins (USA), Dominic Bahiense de Mello (GER)

Ali piccole: Rickey Paulding (USA), Konrad Wysocki (GER)

Ali grandi: Nemanja Aleksandrov (SRB), Robin Smeulders (GER)

Centri: Adam Chubb (USA), Jannik Frease (GER), Andrea Crosariol (ITA)

Oldenburg è una formazione completa, che non ha un principale terminale offensivo ben definito, ma che presenta molti giocatori in grado di far male vicino e lontano da canestro. A livello realizzativo, i due giocatori più pericolosi sono Julius Jenkins (13,4 punti di media nella scorsa stagione in Bundesliga, 13,6 in Eurocup) e Rickey Paulding (12,2 in Bundesliga, 13,5 in Eurocup). Entrambi vantano ottime percentuali dal campo e, soprattutto, dall’arco dei tre punti, da dove possono distruggere le difese avversarie con medie che superano anche il 40%. I problemi per la Cimberio, però, arriveranno anche dalla posizione di centro, dove Adam Chubb, un lungo di vecchia scuola dalle movenze in stile anni ’80, è in grado di farsi valere in fase offensiva (10,8 punti in BBL, 10,9 in Eurocup). Completano il quintetto due giocatori che dovrebbero essere meno incisivi dal punto di vista realizzativo: il playmaker Dru Joyce e l’ala grande, già vista a Pesaro, Nemanja Aleksandrov.

Joyce, nonostante il non eccelso apporto realizzativo (8 punti in BBL, 7,4 in Eurocup), è un mortifero tiratore da tre punti, un ottimo difensore e un gran ragionatore. La squadra gira alla velocità che il navigato americano riesce ad imprimergli grazie al buon trattamento di palla e alle ottime doti di passatore (4 assist a partita in BBL, 4,2 in Eurocup). Per quanto riguarda Aleksandrov, sarà da vedere quanto sarà riuscito a migliorare dai tempi di Pesaro, in cui pagava l’inesperienza dei suoi 23 anni. Sicuramente si tratta di un “4” moderno, votato all’attacco e in grado di aprire il campo con tiri dalla lunga distanza.

Per quanto riguarda la panchina, il giocatore più interessante è sicuramente Chris Kramer, una combo guard americana che darà minuti di riposo a Joyce e Jenkins nei ruoli di play e guardia. Giocatore che fa dell’agonismo il suo punto di forza, può portare tanti punti dalla panchina (10,4 in BBL, 8,3 in Eurocup), assieme a un grande apporto a rimbalzo (4,2 in BBL, 3,9 in Eurocup) e a una grande visione di gioco (3,1 assistenze di media in Bundesliga, ben 4,7 in Eurocup). A completare il reparto guardie, il tedesco Dominic Bahiense de Mello, che dovrebbe occupare il campo soltanto per dare un po’ di riposo ai tre colleghi più conosciuti e preparati.

Molto interessante anche la situazione sulla panchina del reparto lunghi. Se nel ruolo di 3 a far rifiatare Paulding ci penserà l’utilissimo Konrad Wysocki, nei ruoli di 4-5 troviamo una nostra vecchia conoscenza, l’italiano Andrea Crosariol, che uscirà verosimilmente dalla panchina insieme ai tedeschi Robin Smeulders e Jannik Frease. Smeulders passerà gran parte dei propri minuti in campo nella posizione da 4, grazie alle sue caratteristiche che gli permettono anche di allontanarsi da canestro per scoccare tiri dai 6,75. Frease e Crosariol, invece, si divideranno i minuti alle spalle di Adam Chubb. L’italiano dovrebbe passare più tempo in campo e non dovrebbe soffrire la concorrenza del lungo tedesco, che già l’anno scorso aveva goduto di un minutaggio limitato addirittura a 8′ di media in Bundesliga. Dopo un’ottima stagione in Italia, il centrone italiano è quindi pronto a conquistare l’Europa. Ma per farlo, dovrà prima passare sulla Cimberio Varese.

FOTO: Roster dell’EWE Baskets Oldenburg (http://www.ewe-baskets.de/de/ewebaskets.html)