FIBA World Cup 2014 – L’Ucraina sconfigge la Repubblica Domenicana nell’apertura del Girone C

Il Girone C di Bilbao comincia con Ucraina-Repubblica Dominicana, certamente non la sfida più attesa ma comunque una partita interessante per la presenza di giocatori del nostro campionato come Sosa (Sassari) e Feldeine (Cantù) ma anche per poter ammirare giocatori che in NBA ci hanno giocato o ci giocano tutt’ora come Francisco Garcia e Slava Kravtsov. La partita si è conclusa con il risultato di 72-62 per l’Ucraina, come da pronostico, ma va detto che i Dominicani hanno dato non poco filo da torcere agli avversari. Cerchiamo di ripercorrere la partita in un modo diverso, ovvero con i tweet che ho inviato in diretta dal palazzetto di Bilbao mentre seguivo la partita in sala stampa.

Nel pre partita possiamo notare come la Repubblica Dominicana vinca dal punto di vista del pubblico mentre l’Ucraina dà il meglio con alcune curiosità sul proprio roster.

1

Cattura

Il primo quarto parte in maniera molto lenta, le due squadre sono chiaramente emozionate e leggermente impreparate, per questo lo spettacolo e la qualità del gioco ne risentono. In queste occasioni sono le giocate personali a fare la differenza, così Jeter inizia a prendere per mano l’Ucraina.

3

La Repubblica Dominicana però non molla e chiude in vantaggio il primo quarto con un buzzer beater che mi stupisce a tal punto da farmi scrivere un errore nel tweet (Domenicana al posto di Dominicana) di cui mi scuso.

4

Nel secondo quarto la Repubblica Dominicana alza il livello difensivo ma non disdegna l’attacco, guidato dal leader della squadra Francisco Garcia.

5

6

Nonostante il momento d’oro dei dominicani, l’Ucraina resta in corsa e riesce a raggiungere gli avversari nel finale del quarto.

7

Il terzo quarto si apre con la fuga dell’Ucraina, rientrata in campo con un atteggiamento ben diverso da quello del primo quarto.

8

9

Alla Repubblica Dominicana però non manca la grinta e grazie alla difesa riesce a rientrare in partita entro la fine del quarto.

10

11

Nell’ultimo quarto la Repubblica Dominicana prova a inseguire con il talento delle sue stelle ma l’Ucraina non sembra raggiungibile.

12

13

Il risultato finale e le ultime giocate parlano chiaro: mostrano tutta la potenza ucraina e la frustrazione dominicana.

14

15

Da segnalare per l’Ucraina le prestazioni di Jeter (16 punti e 2 assist), Gladyr (12 punti, 3 rimbalzi e 3 assist) e Kravtsov (13 punti e 7 rimbalzi in 19 minuti). Per la Repubblica Dominicana segnalo un ottimo Francisco Garcia (18 punti, 3 rimbalzi e 4 assist), un buon James Feldeina, specie all’inizio (10 punti e 4 rimbalzi) e Edgar Sosa (11 punti, 3 rimbalzi e 2 assist). A fine partita c’è l’occasione di recuperare qualche parola di Pooh Jeter, mio personale MVP della gara.

16

17

Così come è possibile notare un piccolo problema fisico a Kravtsov.

18

Foto: sbnation.com // Twitter.com