My-Eurocup – Finisce il sogno di Sassari

Si chiudono gli ottavi di finale di Eurocup, e la notizia più importante per il basket italiano, purtroppo, non è positiva. Il Banco di Sardegna Sassari non riesce a ribaltare il -8 subito nella gara d’andata, sul proprio parquet, contro i tedeschi dell’Alba Berlino, e lascia la competizione in cui ha brillato nelle prime fasi.
La compagine guidata da coach Sacchetti parte benissimo e mantiene il vantaggio per i primi due parti, facendosi agganciare solo sul 26-26 all’inizio del secondo quarto. Il vantaggio di otto punti per i tedeschi inizia a scricchiolare, con i sardi che sarebbero virtualmente qualificati sul 44-57 nel terzo quarto, grazie ai punti pesanti messi a segno dai cugini Diener e da un Omar Thomas in ottima forma, prima però di subire un parziale di 9-0 dai ragazzi di Berlino. Nell’ultimo quarto, il solito Radosevic e Alex King portano addirittura in vantaggio i padroni di casa. Sassari torna in vantaggio grazie a una tripla di Marques Green, ma Berlino non ci sta e riesce a vincere anche il return-match, con i canestri di Hammonds e Logan che annullano il parziale di 9-0, firmato ancora una volta dall’ex avellinese. Finisce 96-93 per l’Alba, che accede ai quarti.

Sugli altri parquet, i big-match più attesi hanno visto l’affermazione in gara secca del Lietuvos Rytas e del Khimki Mosca, rispettivamente contro la Stella Rossa e il Valencia: tuttavia, ai lituani e ai russi non riescono le rimonte, con in particolare la squadra moscovita che viene beffata dal canestro di Pau Ribas a 9 secondi dalla fine. Clamoroso quanto accade a Novgorod, con il Nizhny che ribalta il risultato dell’andata ed elimina il Besiktas grazie al +24 ottenuto sul proprio parquet. Altro risultato ribaltato è quello che consente all’Aykon Ankara di rimontare dal -4 dell’andata e accedere ai quarti battendo il Khimik Yuzhne. Gli ucraini del Budivelnik Kiev rafforzano il proprio vantaggio vincendo anche sul parquet di Nanterre, mentre l’Hapoel di Gerusalemme sconfigge nettamente il Ratiopharm Ulm e accede ai quarti. Infine l’Unics Kazan, unica altra squadra oltre all’Alba Berlino capace di vincere l’andata fuori casa, mantiene il fattore campo e batte nettamente Nymburk anche sul proprio parquet.

Questi gli accoppiamenti dei quarti di finale, che verranno disputati i prossimi 17-18 e 25-26 marzo:
Budivelnik Kiev – Stella Rossa Belgrado
Aykon Ankara – Unics Kazan
Valencia – Alba Berlino
Hapoel Jerusalem – Nizhny Novgorod