MY-EuroLeague: il Panathinaikos umilia l’Olimpia

Milano soffre, non lotta e perde ancora in EuroLeague: il Panathinaikos domina in lungo e in largo un match in cui i biancorossi hanno pochissimi sussulti di orgoglio e sembrano dare credito alle voci che vogliono una squadra remare nettamente contro il proprio allenatore. L’Olimpia soffre il sistema difensivo, o meglio i continui cambi difensivi, e non riesce più ad essere incisiva in fase offensiva come ad inizio stagione, per lo meno in EuroLeague. Il Panathinaikos gioca una partita minimale, non facendo nulla di eclatante ma meritando senza ombra di dubbio l’ottava vittoria stagionale.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO PANATHINAIKOS SUPERFOODS
72
86

I 5 NUMERI DELLA SFIDA

12 – I punti realizzati da Nick Calathes nel primo quarto (3/3 da due, 2/3 da tre). Il playmaker del PAO è semplicemente inarrestabile e trova continuità anche dall’arco, sfruttando al meglio gli errati cambi difensivi milanesi. Il valore del giocatore è indiscutibile da sempre, ma va detto che con l’arrivo di coach Pascual sulla panchina dei Greens di Atene, Calathes sembra aver trovato una dimensione perfetta nella quale esprimersi al meglio delle sue potenzialità. Quando l’Olimpia sembra poter indirizzare la prima frazione a suo favore, Calathes risponde con due triple consecutive fondamentali.

11/0 – Il parziale grazie al quale, da inizio a metà secondo quarto, gli ospiti rimontano lo svantaggio maturato nella prima frazione e volano sul +6 al 14° di gioco. Bourousis domina nel gioco in post spalle a canestro, mentre James in transizione è semplicemente letale, arrivando al ferro con facilità e facendo valere anche una poliedricità offensiva (aspetto che lo rende uno dei migliori esterni in EuroLeague). Le triple finali di Fotsis e James, peraltro, non fanno altro che aumentare il divario tra un Panathinaikos in completa fiducia e un’Olimpia che, invece, inizia ad incepparsi offensivamente e a rimbalzo soffre come in altre occasioni in questa campagna europea.

0 – I canestri realizzati da Mantas Kalnietis nel primo tempo del match, a fronte di 6 tentativi (0/5 da due, 0/1 da tre). Il playmaker lituano continua nel momento negativo, specie in fase di realizzazione personale, e non riesce a giocare la pallacanestro che vorrebbe, forse anche per mancanza di partner che ne riescano ad esaltare le qualità in transizione. Indubbio, però, che Kalnietis sia lontano parente del giocatore ammirato in tante altre occasioni – si pensi anche solo ai Playoff contro Reggio Emilia – e che questa Milano non riesca a giocare una pallacanestro efficace partendo dalla transizione.

1 – L’unica tripla realizzata da Milano fino al 30° minuto di gioco, a fronte di 14 tentativi. L’Olimpia costruisce triple insensate e quella di Kalnietis che chiude l’ultimo possesso biancorosso nella terza frazione è, in tal senso, emblematica. Il Forum si scalda e chiede ai propri beniamini di mostrare gli attributi, ma questa Olimpia sembra remare unicamente in una direzione: non certo, quella in cui vorrebbe condurla il suo allenatore. Soffrire così tanto in difesa è un leitmotiv stagionale in EuroLeague, ma Milano contro il Pana soffre tremendamente anche in fase offensiva. I cambi sistematici difensivi pesano come macigni anche nella fase offensiva, poiché Milano non ha atleti in grado di reggere una difesa del genere e poi rendere anche in attacco come nelle prime uscite stagionali.

25 – La valutazione finale di Mike James, giocatore che fa letteralmente quello che vuole in un match in cui Milano non riesce assolutamente a trovare contromisure difensive alle sue penetrazioni. Se inizialmente l’MVP designato sarebbe stato Nick Calathes, la scelta di coach Pascual di panchinarlo molto nel secondo tempo e le giocate offensive di James rendono quest’ultimo il mio personale MVP per questa partita. Il problema, come sempre, è che qualsiasi giocatore ormai contro Milano si esalta esponenzialmente e aumenta il proprio rendimento a dismisura. Bisognerebbe cominciare a valutare il perché di questa situazione. Ma forse, ormai, è già troppo tardi.

@ Mediolanum Forum – Assago (MI)
TABELLINO COMPLETO

MILANO NUMERI DELLA PARTITA ATENE
 14 – McLean  PUNTI James – 19
 8 – McLean  RIMBALZI Singleton – 10
 5 – Kalnietis ASSIST Calathes – 6
 1 – Raduljica  STOPPATE / – 0
 21 – McLean  VALUTAZIONE James – 25