Avellino, parla il presidente: “Non vogliamo fermarci, Lakovic ci sarà a Brindisi”

All’indomani della grande, quanto importante vittoria di Biella, in casa Sidigas Avellino si respira finalmente aria serena. “Penso che con i due punti di ieri la salvezza sia cosa fatta – dichiara il presidente Giuseppe Sampietro – anche perché l’Angelico probabilmente subirà il contraccolpo psicologico per una sconfitta che l’ha fatta sprofondare”.

L’ambiente ha ritrovato l’entusiasmo grazie alla splendida serie di quattro successi consecutivi fatta registrare dai biancoverdi: “Sapevamo che, una volta arrivati i risultati, tutto si sarebbe sistemato. Quando si verificano dei problemi, invece, arrivano le critiche, ma fa parte dello sport”.

Tra i supporters inizia a farsi strada il sogno play-off: l’impresa sarebbe durissima, perché la Sidigas è a -6 da Venezia (ottava) e dovrebbe vincere almeno sei delle otto partite rimaste, tra cui gli scontri diretti con Brindisi e la Reyer stessa. “E’ ovvio che ora nessuno si vuole più fermare – dice Sampietro – vogliamo tutti continuare a vincere, ma parlare di play-off è esagerato. Noi pensiamo a chiudere al meglio il campionato e poi alla fine tireremo le somme”.

La vittoria di ieri vale doppio non solo perché ha permesso di fare un balzo verso la salvezza, ma anche perché è stata ottenuta senza Jaka Lakovic: “Non è corretto dire che sia infortunato, ieri è stato tenuto fuori in via precauzionale. Domenica a Brindisi ci sarà”.

La stagione della Sidigas è cambiata radicalmente con l’arrivo in panchina di Cesare Pancotto, che ha dato un’impronta precisa alla squadra. Il coach di Porto San Giorgio sta regalando grandi emozioni all’ambiente, che spera di rivederlo al PalaDelMauro anche nella prossima stagione: “Siamo tutti contenti per la vittoria di ieri e vogliamo continuare su questa strada, non abbiamo ancora fatto programmi per la prossima stagione – precisa il presidente – Indubbiamente Pancotto sta facendo bene ad Avellino, la sua mano si vede. Aspettiamo la fine della stagione, dopodiché valuteremo”.