NBA

Le 5 point guard più clutch della regular season 2015-16

Un giocatore determinante non lo si distingue dagli altri solo per il numero di game-winner o game-tying che mette a referto, nonostante questa sia la convinzione più diffusa tra gli appassionati della NBA. Esiste, infatti, il cosiddetto clutch time, ovvero quelle situazioni in cui negli ultimi cinque minuti di gioco le squadre sono separate da un divario di massimo 5 punti. Quello che ci proponiamo di stabilire è molto semplice: quali sono i giocatori più clutch della regular season 2015-2016? E come si fa a riconoscerli nel modo più oggettivo possibile? La risposta a quest’ultima domanda è da ricercare nel “clutch rating”, una speciale voce statistica inventata qualche tempo fa da Bleacher Report appunto per scovare le stelle NBA più decisive. Il modo di calcolarlo è il seguente: innanzitutto, per entrare in classifica sono necessari almeno 30 minuti giocati nel clutch time e 15 tiri dal campo, dopodiché si moltiplicano gli assist per due, si sommano i punti e si sottraggono le palle perse. Il risultato va diviso per il numero di conclusioni tentate. Si arriva così ad un dato che possiamo definire “punti prodotti per tiro” e che va moltiplicato con il PIE, ovvero con il Player Impact Estimate. Fatto questo necessario preambolo, andiamo a vedere le 5 point guard che, quando siamo ormai prossimi alla pausa per l’All-Star Game, sono i più decisivi di questa regular season.

#1 Steph Curry
Punti prodotti per tiro: 1.89 – PIE: 38.0 – Clutch Rating: 71.82
Anche in questa particolare classifica, Steph è indiscutibilmente il n.1. Certo, è facilitato dal fatto di aver giocato meno di molti altri nel clutch time, dato che spesso le partite dei Warriors durano a stento tre quarti, ma nei finali punto a punto Curry si è fatto sempre trovare pronto: 48.6% dal campo (18/37), 50.0% da tre (8/16), 92.6% dalla lunetta (25/27), per un totale di 69 punti, 14 assist e sole 4 palle perse in 51 minuti. Il record di Golden State quando Steph è in campo nel clutch time? 13-1.

#2 Reggie Jackson
Punti prodotti per tiro: 1.78 – PIE: 31.5 – Clutch Rating: 56.07
Unico con un PIE superiore a 30.0, oltre a Curry, questo secondo posto testimonia il fatto che Jackson stia diventando sempre più leader dei Pistons, insieme ad Andre Drummond. Reggie ha realizzato il maggior numero di punti nel clutch time (110) con il 45.2% dal campo (33/73), il 55.0% da oltre l’arco (11/20) e l‘86.8% ai liberi (33/38), aggiungendo anche 14 assist, a fronte di 8 turnovers, in 86 minuti complessivi. Sotto la sua guida, Detroit ha vinto 16 delle 25 partite decise in volata.

#3 Isaiah Thomas
Punti prodotti per tiro: 2.19 – PIE: 23.7 – Clutch Rating: 51.93
È la point guard con più punti prodotti per tiro, grazie ai suoi 102 punti e 8 assist con il 50% al tiro (26/52) e il 91.8% dalla lunetta (45/49) in 86 minuti complessivi giocati nel clutch time. A penalizzarlo fortemente è un PIE ben lontano da quello dei primi due: non sempre, infatti, gli sforzi di Isaiah vengono ripagati con una vittoria, come dimostra il record di 11-15 in tale situazione.

#4 Ish Smith
Punti prodotti per tiro: 2.14 – PIE: 23.0 – Clutch Rating: 49.22
Prima che tornasse a Philadelphia, dove non era stato confermato in maniera piuttosto clamorosa, i Sixers avevano perso 30 della prime 31 partite di questa regular season. Da allora, hanno un record di 6-12: niente di eclatante, ma è sotto gli occhi di tutti che grazie alle prestazioni di Smith sia cresciuta tutta la squadra. Nonostante abbia giocato meno minuti di tutti gli altri giocatori presenti in questa lista, Ish ha finora eccelso nel clutch time: 33 punti, 8 assist e soli 4 turnovers in 41 minuti spalmati nell’arco di 15 partite, in cui il record è stato di 6-9. Nel clutch time il playmaker di Phila ha tirato con il 57.1% dal campo (12/21) e ha sbagliato un solo libero (7/8). Se dovesse continuare così, da qui al termine della stagione potrebbe come minimo confermare questa posizione, se non addirittura guadagnarne almeno un’altra.

#5 John Wall
Punti prodotti per tiro: 2.15 – PIE: 21.3 – Clutch Rating: 45.79
Come al solito, le fortune dei Wizards passano sempre dalle sue mani. Tra i giocatori presenti in questa classifica, è quello che serve più assist nel clutch time (17), ma anche quello che tira con percentuali peggiori: 38.6% da due (17/44), 5/17 da tre (5/17) e 82.1% dalla lunetta (32/39) per un totale di 71 punti in 78 minuti ed un record di 11-10.