NBA News & Mercato

NBA, Rumors – Omri Casspi in partenza da Sacramento

Quando qualche tempo fa preparammo la preview sui Sacramento Kings, anticipammo al calderone della capitale californiana, in cerca di una sua identità dopo la pessima gestione estiva, con una serie di modifiche a roster e all’inaugurazione della nuova arena. Di certo, Dave Joeger ci sta mettendo del suo: la squadra ha un record di 5 – 9, è 11ma a Ovest e 23ma nella NBA per punti realizzati (poco più di 99) e 16ma per quelli concessi (103.6). Ma, effettivamente, è una squadra mediocre. Con tanti buchi, tante incertezze, un roster mal costruito e, in ragione di ciò, con, oltre a quelli assillanti su Rudy Gay, anche dei rumors (monotoni e senza fondo) riguardanti il solito Cousins, alcuni su Willie Cauley – Stein e, decisamente più interessanti, quelli su Omri Casspi.

Figlio prediletto di Sacramento (scelto al Draft, ceduto ai Cavs e poi ripreso nella free agency del 2014), per anni Casspi si è mostrato come uno dei giovani più interessanti della capitale californiana. Il 2015 – 16 sembrava l’anno della svolta: 27 minuti di impiego, con quasi 12 punti di media e il 48% dal campo, con il 40% da tre punti. L’arrivo di coach Joeger ha cambiato le carte in tavola, e l’israeliano si è trovato con 15 minuti di impiego e 4 punti a malapena, con un misero 22% da tre punti. La causa di questo calo è da ricercare anche nel mercato estivo: Matt Barnes e Arron Afflalo giocano, rispettivamente, 24 minuti e 28, prendendo anche molti più tiri (7 e 7.8) del loro compagno ex Maccabi (4.8). Frustrato, sembra che abbia chiesto la trade e che Vlade Divac abbia provato a parlarci, convincendolo di essere una parte importante del progetto della nuova Sacramento. Anche se poi ha negato (“Non penso a questo, se succede succede. Ora penso ad aiutare il team a vincere”), non è da escludere che Casspi cambi maglia entro Febbraio, anche perché è in scadenza di contratto e alcuni vorrebbero provare ad avere 8.4 punti al 44% dal campo in 21 minuti di impiego in carriera. Ecco qualche idea …

PHOENIX SUNS: Phoenix ha perso, in estate, un tiratore da tre affidabile dalla panchina come Mirza Teletovic (record di triple dalla panchina, con 181). E anche se Jared Dudley segna 8 punti in 12 minuti, un ragazzo giovane come Casspi che dia il cambio a Devin Booker non sarebbe male.

IPOTESI DI TRADE: PHX cede TJ Warren, SAC cede Omri Casspi

MIAMI HEAT: a Febbraio l’affare era dato per abbordabile e ora, con l’assenza di un tiratore, in questi Heat da 33% da tre punti, si sente la sua necessità. Anche perché non c’è nessuno che possa veramente aprire il campo per Whiteside. A dirla lunga, non ci sarebbe nemmeno un centro vero e proprio che faccia da spalla a Whiteside (ironia della sorte, un ex King). Quindi, perché non mettere nel pacchetto anche Willie Cauley – Stein, anche lui in procinto di partire? I Kings possono guadagnarci un contratto in scadenza e un giovane futuribile, basta che non sia ovviamente Tyler Johnson, che Sacramento aveva cercato alla deadline senza però l’ok di Pat Riley, o Josh Richardson e Justise Winslow, sui quali la dirigenza della Florida sta investendo molto e (specie da Johnson, con un minutaggio da 35 minuti a partita)… Quindi, più facile magari un ritorno di James Johnson a Sacramento, dove nel 2012 – 13 realizzò 5.6 punti di media in 16 minuti di impiego a partita.

IPOTESI DI TRADE: MIA cede Luke Babbit, James Johnson e Willie Reed, SAC cede Willie Cauley – Stein e Omri Casspi

OKLAHOMA CITY THUNDER: tra Anthony Morrow e Kyle Singler, il reparto ali tiratrici di riserva non è certo dei migliori per i Thunder. Soprattutto Singler è calato molto rispetto al suo arrivo in Oklahoma: con un minutaggio simile (14.4 la passata stagione, 13.1 questa) e con lo stesso numero di tiri presi (1.4 a 1.8), è passato dal 38.9% al tiro al 30% di questa stagione, dal 30.9% da tre al 14% (!). Casspi può portare sicuramente più affidabilità da fuori. Anche perché, con 7.3 minuti di impiego, Morrow ha mantenuto più o meno le stesse medie della passata stagione (45 in carriera contro il 42 di questo inizio di stagione) e sembra destinato a rimanere come secondo cambio.

IPOTESI DI TRADE: OKC cede Kyle Singler, SAC cede Omri Casspi e Georgios Papagiannis

Un’altra ipotesi, per i Thunder, vedrebbe l’arrivo, assieme a Casspi, di Rudy Gay, nome già associato in passato alla franchigia di Russell Westbrook. E Cameron Payne non sta praticamente mettendo piede in campo: può diventare il terzo play a Sacramento, mettendo una polizza nel caso in cui Ty Lawson decidesse di non rinnovare in California.

IPOTESI DI TRADE: OKC cede Kyle Singler, Anthony Morrow, Andre Roberson e Cameron Payne, SAC cede Omri Casspi e Rudy Gay

Si tratta, ovviamente, solo di ipotesi. Ma sarà bene iniziare a pensare a Omri Casspi come a un possibile partente dalla confusionaria Sacramento, perché di stare a marcire in panchina lui non ne ha voglia.