NBA

NBA Stats – I 5 giocatori che hanno segnato più di Kobe quando l’hanno sfidato

Tra le nove partite della giornata NBA vi è abbastanza carne al fuoco per il nostro consueto appuntamento giornaliero con NBA-Stats. Innanzitutto, partiamo dalla vittoria casalinga dei Thunder sui Lakers (112-79 il risultato finale alla Chesapeake Energy Arena), che si segnala per la tripla-doppia realizzata da Russell Westbrook già nel primo tempo di gioco (11 punti, 10 rimbalzi e 10 assist per il fenomeno di OKC all’intervallo); era dalla stagione 2009/2010 che un giocatore non andava in tripla-doppia solamente in un tempo (fosse esso il primo o il secondo), poiché all’epoca vi riuscì Jason Kidd in maglia Mavs, ma soprattutto è la 18° tripla-doppia stagionale di Westbrook, che pareggia così il record stabilito da Magic Johnson nel 1981/1982 per il maggior numero di triple-doppie in una singola stagione negli ultimi 40 anni. Detto di Westbrook, bisogna parlare anche di Kevin Durant, autore di 34 punti (11/18 al tiro, 6/11 da tre punti) che gli permettono di rafforzare la seconda posizione tra i giocatori che segnano più di Kobe Bryant quando lo affrontano (con almeno 20 partite come discriminante); KD, infatti, è secondo con 27.0 ppg (contro i 25.9 di Bryant realizzati negli scontri diretti), dietro solamente a LeBron James che segna 28.2 ppg quando sfida il Mamba (mentre Kobe ne piazza 24.6). Ad unirsi in questa particolare classifica troviamo anche tre giocatori non più in attività, quali Allen Iverson (25.3 ppg negli scontri diretti contro i 24.0 di Bryant), Karl Malone (24.6 contro 22.4) e Gary Payton (21.1 ppg contro i 20.9 di Bryant).

Grazie alla vittoria casalinga sugli Hawks (109-94 il finale alla Quicken Loans Arena), invece, i Cavaliers conquistano matematicamente il primo posto ad Est, anche grazie ai 34 punti (13/16 al tiro) di James in meno di 3 quarti (The King vi aggiunge anche 6 rimbalzi, 6 assist e 3 rubate); prestazione di rilievo se si pensa che il suo season-high è di 37 punti (fatto registrare per ben tre volte, contro Milwaukee, New Orleans e Philadelphia), ma che rappresenta solamente la 18° partita stagionale in cui LeBron realizza almeno 30 punti, il che equivale alla terza peggior stagione in carriera in questa particolare statistica. Da segnalare anche i 21 punti realizzati da Kent Bazemore nel primo tempo della sfida, il che equivale alla miglior prestazione della carriera in fase di realizzazione per il giocatore di Atlanta in qualsiasi tempo di gioco; peccato che in quei pochi minuti giocati nella ripresa, Bazemore riesca a realizzare unicamente 2 altri punti.

Infine due parole sulla prima doppia-doppia in carriera per Seth Curry che, nella vittoria dei King sui Suns (101-105 alla Talking Stick Resort Arena), piazza 20 punti (8/14 al tiro) e 15 assist, a fronte di soli 2 turnover; si tratta della prima doppia-doppia in 47 partite giocate fin qui in carriera dal fratello di Steph (il quale, peraltro, ha realizzato finora 101 doppie-doppie in 494 partite in carriera). Big night, nello stesso match, anche per Mirza Teletovic, autore di 26 punti (con 20 conclusioni dal campo però, nonostante il 50% di realizzazione) e per il trio Tucker-Leuer-Len che trova complessivamente tre doppie-doppie punti/rimbalzi (15+10 per Tucker, 12+10 per Leuer e 16+12 per Len).