NBA

NBA Stats – LeBron inarrestabile al MSG, il duo KD-Westbrook nella storia

lebron_james_wings_wallpaper_poster_2014_2015

Tra le 10 partite della giornata NBA bisogna assolutamente partire dall’analizzare la prestazione di LeBron James nella vittoria dei Cavs al Madison Square Garden contro i Knicks (93-107 il risultato finale); il “Re” chiude con una tripla-doppia da 27 punti (10/21 al tiro), 11 rimbalzi e 10 assist, ben assistito da un Kevin Love finalmente decisivo ai fini del risultato (per l’ex-T’Wolves doppia-doppia da 28 punti e 12 rimbalzi e 0 turnover). James entra nella storia del MSG diventano l’unico giocatore ad aver realizzato 50 o più punti in almeno 2 partite e almeno due triple-doppie sullo storico parquet di New York (nemmeno qualche giocatore dei Knicks ci è mai riuscito, pur giocandovi praticamente metà stagione al Madison). Inoltre, solamente Larry Bird come avversario ha realizzato più triple-doppie con più di 20 punti a referto al Madison (3) di LeBron (che con questa arriva a due); peraltro, il fenomeno dei Cavs è alla 2° tripla-doppia nelle ultime 4 uscite, mentre nelle prime sessantasei partite ne aveva realizzata solamente una. Con 42 triple-doppie in carriera, LeBron scavalca Fat Lever e si issa al terzo posto per TD realizzate nell’arco temporale degli ultimi 30 anni, dietro solamente a Jason Kidd e Magic.

OKC regola San Antonio (molto rimaneggiati gli Spurs, per il classico turnover di coach Popovich) tra le mura amiche della Chesapeake Energy Arena (111-92), cogliendo la 7° vittoria consecutiva, nonché settima partita consecutiva con almeno 110 punti realizzati; il duo KD-Westbrook combina per 60 punti e scrive di prepotenza una pagina della storia NBA, poiché la media di 48.7 punti realizzati a partita (dal 2008 a oggi) rende la coppia la più prolifica del XXI secolo e la seconda più prolifica nella storia della lega (usando come range di valutazione almeno 500 partite giocate contemporaneamente insieme da qualsiasi duo). Durant, inoltre, arriva alla diciassettesima doppia-doppia stagione con almeno 30 punti a referto (contro SA chiude con un 31+10), piazzandosi dietro solamente a Cousins. Doppia-doppia anche per Kanter, autore di 20 punti e 10 rimbalzi, mentre Serge Ibaka domina nel pitturato con 4 stoppate e tanta energia a protezione del proprio ferro.

Charlotte conquista la quindicesima vittoria esterna superando i Bucks per 91-115 e godendosi un Nicolas Batum da 23 punti, 5 rimbalzi e 3 assist nel solo primo tempo; il francese calerà nel secondo tempo per produzione individuale, ma smazzerà 5 assist per i compagni e giocherà un match difensivo spaventoso grazie alle perfette marcature su Giannis Antetokounmpo. Gli Hornets nelle ultime dieci vantano un record di 7-3 e si confermano al 6° posto provvisorio ad Est, gettando un occhio a una raggiungibile quarta piazza che avrebbe dello storico. La chiave della vittoria sui Bucks, oltre alla prestazione individuale di Batum, sta nel 55.2% (16/29) di squadra da tre punti con cui gli Hornets chiudono il match.