AAA cercasi disperatamente Serge: ecco le carenze dei Thunder senza Ibaka

Terminata da poche ore gara-2 tra i San Antonio Spurs e gli Oklahoma City Thunder, la sfida è stata totalmente dominata dagli uomini nero-argento che si sono portati sul 2-0 nella serie. In queste due partite si è potuto assistere al gran bel gioco, sia offensivo che difensivo, degli Spurs, ma soprattutto alle carenze della squadra di Scott Brooks.

I Thunder poggiano tutto il peso offensivo quasi esclusivamente su Kevin Durant e Russell Westbrook, con il gioco che viene prevalentemente controllato da loro, lasciando pochi possessi ai compagni di squadra: degli 89 tiri di stanotte, ben 40 se li sono presi loro. L’assenza d’Ibaka si sta facendo sentire molto, in entrambi i lati del campo, perchè Serge è un giocatore chiave anche nella fase offensiva, oltre in quella difensiva.

La differenza tra Adams e Collison con Ibaka è che sono due giocatori che preferiscono stazionare nei pressi del ferro, mentre lo spagnolo allarga il gioco, favorendo le penetrazioni di Westbrook e Durant, tenendosi sempre pronto al tiro in caso di scarico. In questi playoffs stava viaggiando con 12.2 punti di media a partita, che lo rendono il terzo miglior marcatore di squadra. Con Adams e Collison, invece, il gioco di OKC si chiude in un imbuto, perché entrambi non aprono il campo e di conseguenza le penetrazioni di Westbrook e Durant sono spesso e volentieri contro 3-4 avversari.

In fase difensiva, manca Ibaka soprattutto per la marcatura su Duncan. L’ala grande dei San Antonio Spurs sta dominando in lungo e largo, avendo realizzato 41 punti e raccolto 19 rimbalzi in 2 partite, e ciò è dovuto al fatto che Collison non ha il fisico per tenerlo e il neozelandese Adams non ha l’esperienza, che è quella che sta consentendo a Tim di trovare sempre buone soluzioni dal pitturato. Inoltre, stiamo parlando di uno dei migliori difensori di questi playoffs, per la precisione il quarto, anche se davanti a lui ci sono giocatori che sono già usciti al primo turno, statistica che lo rende il difensore più importante delle Finali di Conference. Purtroppo per OKC difficilmente riuscirà a tornare in campo per questa serie, anche se lo spagnolo sta lavorando dura per rientrare quanto prima. Che il destino dei Thunder sia già segnato senza Ibaka?