Gilbert Arenas arrestato per possesso illegale di fuochi d’artificio

Gilbert Arenas è sempre stato un ragazzo molto particolare, sia in campo che fuori. Chi potrà mai scordarsi il suo “problemino” con le armi da fuoco portate nello spogliatoio dei Wizards nel 2009? Ecco, Gilbert ha aggiunto una nuova perla alla collezione.

Questa mattina l’ex stella di Washington si trovava a Los Angeles e stava tranquillamente guidando, forse non troppo tranquillamente dato che è stato fermato per aver superato, e non di poco, il limite di velocità consentito dalla legge. Gli agenti lo hanno quindi fermato e durante un controllo di routine hanno trovato ben venti scatole contenenti fuochi d’artificio illegali, una quantità così elevata di materiale esplosivo che, almeno secondo quanto riportato da TMZ, hanno dovuto chiamare una squadra di artificieri specializzati per poter esaminare attentamente il contenuto. Arenas è stato arrestato per violazione del limite di velocità e per possesso di fuochi d’artificio illegali, nei prossimi giorni si saprà che tipo di pena dovrà scontare e se potrà essere commutata in denaro.

Sono ormai lontani i tempi in cui Agent Zero dava spettacolo sui parquet NBA, l’ultima sua esperienza infatti è stata in Cina, negli Shangai Sharks, in cui ha giocato quattordici partite mantenendo una media di 21 punti a sera, segno che comunque a basket sa ancora giocarci. Aspettate un attimo, sbaglio o sono stati proprio i cinesi a inventare la polvere da sparo e i fuochi d’artificio? Caro Arenas, potevi dire che era un dono da parte degli Shangai Sharks o che si trattava di un gemellaggio culturale tra Cina e USA, fuochi d’artifico in cambio di basket. Dai Gilbert, un po’ di fantasia.

Photo: Gilbert Arenas sembra perplesso. // balloverall.com