Festeggiano il titolo degli Heat con “spari celebrativi”: ferito un 15enne

Negli USA continuano a dilagare i problemi scaturiti dalla possibilità di possedere legalmente armi da fuoco: in Florida se ne sono inventata una nuova, utilizzando le pistole per celebrare la vittoria del titolo da parte degli Heat. Intanto quelli che la polizia ha definito “spari di festeggiamento” per poco non sono costati la vita ad un adolescente.

Si tratta di Brandon Reid, 15 anni, che dal suo appartamento stava guardando i giocatori di Miami sfilare per le strade per festeggiare il secondo titolo NBA consecutivo, conquistato dopo un’intesa gara 7 contro gli Spurs. Ad un certo punto, però, un proiettile ha infranto una porta di vetro e lo ha colpito alla testa: per fortuna adesso il ragazzino è fuori pericolo, ma l’ennesima tragedia è stata sfiorata. La polizia ha ricevuto tante segnalazioni per i continui spari nella zona, eppure nessun provvedimento è stato preso: anche questa è l’America, signore e signori.