Happy B-Day, Tim! A 37 anni l’immortale Duncan è ancora l’ala grande più forte di tutte

Con lui le leggi della fisica perdono ogni validità. Tim Duncan oggi compie 37 anni, ma nonostante l’età è ancora l’ala grande più dominante della NBA, capace di portare a spasso tutti i lunghi presenti nella Lega, pur non disponendo dello strapotere fisico dei tempi belli.

Mentre nel suo stesso ruolo c’è addirittura uno come Kevin Garnett in netta parabola discendente, “The Big Fundamental” alla sua sedicesima stagione in NBA si è riscoperto immortale: le sue statistiche individuali parlano chiare, sono le migliori degli ultimi quattro anni. Sta viaggiando, infatti, con 17.8 punti, 9.9 rimbalzi, 2.7 assist e 2.6 stoppate in 30.1 minuti di media a partita, risultando ancora il trascinatore degli Spurs anche nei momenti difficili, che corrispondono alle assenze dei vari Tony Parker e Manu Ginobili.

Se Duncan è considerato la miglior ala forte di tutti i tempi, un motivo ci sarà e lo sta dimostrando anche in questa stagione: ha uno stile di gioco ed una tecnica d’altri tempi grazie alle quali, pur non avendo più il fisico per competere con gli atleticissimi lunghi della nuova NBA, riesce sempre ad essere almeno una spanna sopra tutti. Destinato alla Hall of Famer, Duncan ha giocato tutta la carriera a San Antonio, dove è già una leggenda ed ha vinto quattro anelli: nonostante i Miami Heat di LeBron James appaiano una macchina indistruttibile, Tim meriterebbe di chiudere la carriera con il “titolo della staffa”.