NBA News & Mercato

Hawks sul mercato: Jeff Teague in partenza?

Gli Atlanta Hawks sono in vena di rivoluzione. Notizia fresca fresca. E vorrebbero soprattutto cedere Jeff Teague, che non sembra ai livelli dell’anno scorso, quando partecipò al suo primo All-Star Game. Non tanto per i punti, quanto per i passaggi. Quest’anno sono 5.5 APG, a fronte dei sette delle ultime tre stagioni. E, a parte il suo anno da rookie, il suo 42% dal campo è la peggior percentuale in carriera. Fa ridere, a pensarci: Teague è una colonna portante del progetto Hawks, e le sue sono prestazioni comunque di rispetto. Ma, come riportato da Adrian Wojnarowski, gli Hawks starebbero pensando a un reset (infatti, tra i cedibili da qui alle prossime tre settimane ci sarebbe anche Al Horford, ndr). Il piccolo play fa gola a molti: nonostante il suo contratto da 8 milioni per questa e la prossima stagione, ha le potenzialità per giocare da titolare in un team che tenta di risalire, ha punti nelle mani e abilità in regia. E mentre Atlanta si è già messa in contatto con vari team, ecco le tre papabili destinazioni, al momento.

UTAH JAZZ – I Jazz hanno bisogno di un play titolare, vista l’assenza (e futura convalescenza) di Dante Exum. Per compensare la sua assenza, Atlanta potrebbe orientarsi verso Trey Burke, che già a Utah dovrebbe essere sesto uomo e cambio (proprio) di Exum. Quando poi Exum tonerà, avrà tutto il tempo di recuperare con Teague che partirà titolare e farà da veterano della squadra di Salt Lake City.

NBA Trade Machine - ESPN 2016-01-28 14-16-51

MILWAUKEE BUCKS – Erano a un passo dal prenderlo per free agency, qualche anno fa. Ma Atlanta ha scelto (a ragione) di pareggiare l’offerta e Milwaukee puntò (altrettanto a ragione) su Brandon Knight. Ora Knight non c’è più, e i problemi dei Bucks sono tornati. Perché non riprovarci?

NBA Trade Machine - ESPN 2016-01-28 14-09-47

I presupposti di questa trade ci sono tutti: Carter-Williams sta indiscutibilmente facendo fatica ai Bucks, e inserirlo nel contesto Hawks lo aiuterebbe a crescere come riserva di Dennis Schroeder, senza avere il problema di essere il play titolare di un team emergente. L’arrivo, poi, di Miles Plumlee (che i Bucks vorrebbero cedere) e di Chris Copeland potrebbero essere pure formalità. I due sarebbero pedine di scambio in qualche altra trade. D’altro canto, arriverebbe a Milwaukee un playmaker veterano anche nei playoff. E per il futuro di un team che si è in parte rinforzato con Monroe, può essere bene.

NEW YORK KNICKS – Sembra siano i più intenzionati a mettere le mani sull’ex Wake Forest. Visto che Ty Lawson non sembra facilmente accessibile, l’ipotesi di avere a roster Teague intriga e non poco Phil Jackson, che sta cercando di rinforzare il ruolo di point guard, in cui sono attualmente titolari Calderon e le sue altalenanti prestazioni. In ogni caso, potrebbe essere proprio lo spagnolo una delle pedine di scambio, e diventerebbe un valido rinforzo dalla panchina. Non è più il Calderon di Toronto, ma non dimentichiamoci del suo ruolo quando usciva dalla panchina a Dallas.
Sarebbe il secondo scambio che vede coinvolti Knicks e Hawks in questa stagione, dopo la cessione di Tim Hardaway jr. in Georgia. Il vantaggio per Atlanta è quello di aggiungere un play esperto, che possa anche aiutare Schroeder nel suo processo di crescita, un po’ come era successo a Toronto quando arrivò Kyle Lowry. Nel caso arrivasse anche Galloway, si presenta uno scorer capace di segnare tanto dalla media quanto in penetrazione. Per New York? Un regista vero e proprio, da affiancare a Melo e Porzingis e per far tornare i Knicks ai playoff, se non in questa, almeno nella prossima stagione.

NBA Trade Machine - ESPN 2016-01-28 14-08-15

NBA Trade Machine - ESPN 2016-01-28 14-10-15

Attualmente, solo i Knicks hanno avuto dei contatti preliminari. Da qui alle prossime tre settimane, ovunque Jeff Teague andrà (o resterà), non passerà certo inosservato.

foto: ibtimes.com