I 10 game-winner più belli della regular season NBA 2013-14

#10 – L’ALLEY-LAYUP DI JOHNSON VS I BLAZERS
I Lakers stanno vivendo un’annata pessima, una delle peggiori della loro storia. Ma almeno qualche soddisfazione se la son tolta: in particolare, il 2 marzo hanno costretto al ko i Blazers con una giocata ben disegnata da D’Antoni e ottimamente eseguita dai suoi. Farmar ha bloccato Aldridge, Bazemore ha alzato per Wesley Johnson, che ha appoggiato al volo i due punti decisivi.

#9 – IL BUZZER BEATER IN FADE-AWAY DI KLAY VS I PACERS
Nella sfida ad alta quota tra Pacers e Warriors dello scorso 4 marzo, a salire in cattedra nell’ultimo quarto è stato Klay Thompson, che non solo ha segnato 16 punti, ma anche e soprattutto il canestro in fade-away che è valso il successo di Golden State.

#8 – PATTERSON “RUBA” LA VITTORIA VS I NETS
I Raptors sono una delle squadre più sorprendenti ed allo stesso tempo solide e di belle speranze che si sono ammirate in questa stagione. Il 27 gennaio, Patrick Patterson ha rubato la scena a tutti, firmando due grandi giocate: con 12 secondi sul cronometro, ha prima intercettato il passaggio per D-Will, poi ha servito Lowry, che gliel’ha ridata per il jumper della vittoria.

#7 – IL JUMPER IN STEP-BACK DECISIVO DI CURRY VS I MAVS
Sarebbe stato strano non trovarlo in questa lista, lui che di tiri importanti se ne intende. Il primo aprile, Curry ha “scherzato” i Mavericks, condannandoli alla sconfitta nell’overtime. Con il punteggio in parità, Steph ha segnato un pazzesco canestro in step-back, dando così il successo ai suoi Warriors.

#6 – LA SCHIACCIATA DELLA VITTORIA DI HARRIS VS I THUNDER
Ogni tanto anche Kevin Durant sbaglia qualche tiro importante. La stella di Oklahoma City non è riuscita a chiudere il match del 7 febbraio con i Magic, e così Oladipo ha lanciato la transizione, conclusa con la schiacciata allo scadere di Tobias Harris. Un buzzer-beater della vittoria che non si vede spesso.

#5 – IL BUZZER-BEATER DI WAITERS VS I PISTONS
Partite che finiscono così sono i rari motivi per sorridere che hanno i Cavaliers in questa stagione. Il 26 marzo, Dion ha indovinato un canestro pazzesco sulla sirena che ha permesso a Cleveland di avere la meglio sui Pistons.

#4 – IL CANESTRO SULLA SIRENA DI JOHNSON VS I THUNDER
Dopo un finale di 2013 orribile, i Nets hanno iniziato nel miglio modo possibile il nuovo anno. Il 2 gennaio, contro i molto più quotati Thunder, questa magia di Joe Johnson, che ha prima fatto impazzire Ibaka e poi gli ha sparato in faccia il canestro della vittoria, ha permesso a Brooklyn di fissare il punteggio sul 95-93.

#3 – LA BOMBA DI DURANT CHE DECIDE IL DOPPIO OT VS I RAPTORS
Per tutta la stagione Durant ha fatto praticamente uno sport a parte, giocando ad un livello troppo superiore per tutti gli altri comuni mortali. E’ ormai scontata la sua affermazione come MVP stagionale e si merita anche il podio di questa speciale classifica con la tripla che ha deciso la sfida con i Raptors e gli ha permesso di chiudere con 51 punti.

#2 – RANDY DA TRE PUNISCE LA SUA EX SQUADRA
Il 3 febbraio scorso, Randy Foye si è tolto una bella soddisfazione, facendo scontare ai Clippers la classica legge dell’ex. Nuggets sotto di 2 a 6’’ dalla fine, Foye si prende il consegnato dalle mani di Hickson e lascia partire un tiro da casa sua che s’infila, facendo partire la festa di Denver.

#1 – LA TRIPLA ALLO SCADERE DI LEBRON VS I WARRIORS
C’era una volta LeBron James che veniva criticato per la sua riluttanza a prendersi l’ultimo tiro. Quei tempi sono ormai lontani: il 12 febbraio di quest’anno ha realizzato una giocata fenomenale per portare i suoi alla vittoria. Con gli Heat sotto di 2 ad 8 secondi dal termine, LeBron si è preso una tripla in step-back contro un difensore del calibro di Iguodala, realizzandola per la vittoria sui Warriors.