I 4 buzzer beater più indimenticabili che hanno deciso una serie playoffs

L’epico buzzer beater da oltre l’arco della scorsa stagione di Damian Lillard rimarrà per sempre nella mente degli appassionati di pallacanestro. Quello che a Portland è già stato rinominato come “The Shot”, ha deciso gara 6, spedito i Blazers alle semifinali ed i Rockets a casa. Andiamo a vedere i 4 buzzer beater più famosi che hanno deciso una serie di playoffs nella storia della NBA. 

4 – DAMIAN LILLARD, 2014
Se non fosse stato il primo turno, probabilmente avrebbe occupato una posizione sul podio. Lillard ha salvato i suoi Blazers da una gara 7 in quel di Houston e lo ha fatto con meno di un secondo sul cronometro. Possiamo star qui per ore a chiederci perché i Rockets gli abbiano fatto prendere il pallone così facilmente, ma comunque Lillard ci ha messo tanto del suo segnando al suo esordio nei playoffs un tiro storico per Portland.

3 – JOHN STOCKTON, 1997
Anche se non ha mai vinto un titolo NBA, il playmaker dei Jazz nel corso della sua carriera ha regalato grandi giocate e canestri leggendari. In gara 6 della finale della Western Conference, Utah si trovava sul 100 pari contro i Rockets a 2.8 secondi dal termine. Allora Stockton si è preso il pallone sulla rimessa, ha fatto un passo verso la linea dei tre punti ed ha fatto partire il tiro oltre Barkley, spedendo i Jazz alle Finals.

2 – RALPH SAMPSON, 1986
In quell’anno i Lakers sono entrati nei playoffs con la testa di serie n.1 e la chiara intenzione di vincere il titolo per il secondo anno consecutivo. Ma i Rockets sono riusciti a detronizzarli in sole cinque gare in finale di Conference. Nell’atto conclusivo, i gialloviola hanno cercato disperatamente di riaprire la serie, ma sul 112 pari, con un solo secondo rimasto sul cronometro, Sampson ha indovinato il tiro della vita, nonostante fosse fuori equilibrio.

1 – MICHAEL JORDAN, 1989
E’ vero, come nel caso di Lillard si tratta di un buzzer beater decisivo nel primo turno, ma qui stiamo parlando di uno dei canestri più indimenticabili della storia NBA, il primo “The Shot”. Con soli due secondi dal termine, i Bulls erano sotto di un punto contro i Cavaliers nella decisiva gara 5: è riuscito a ricevere il pallone nonostante il raddoppio, ha fatto due palleggi e si è alzato per il jumper della vittoria, nonostante l’ottima opposizione di Ehlo.