Lottery 2014: NBA pronta ad una notte di fortuna, ecco tutti gli scenari possibili

Questa notte, intorno alle 2 italiane, l’attesissima Lottery del Draft 2014 determinerà le sorti delle 14 squadre che non sono riuscite a conquistare un posto nei playoffs nel corso di questa stagione. Ovviamente questo è un momento molto importante, in quanto una scelta alta può permettere di firmare un giocatore in grado di trasformare una buona squadra in una da post-season o accelerare il processo di ricostruzione. Ma quest’anno c’è un motivo abbastanza inedito per cui l’ordine del Draft potrebbe avere grande valenza: ci sono tante squadre intenzionate ad imbastire una trade con i Timberwolves per arrivare a Kevin Love e scegliere uno dei migliori talenti di quest’anno potrebbe aiutarle non poco a raggiungere l’obiettivo. Andiamo a vedere le probabilità di ogni squadra di avere a disposizione la prima scelta assoluta e gli scenari che si potrebbero delineare a seconda dell’esito della Lottery. 

screen-shot-2014-05-19-at-11-50-36-am

Per chi non lo sapesse, la Lottery assegna le prime tre scelte a tre squadre particolarmente fortunate. Le rimanenti 11 vengono poi determinate tra il quarto e l’undicesimo posto a seconda dei loro record in regular season. Innanzitutto andiamo a vedere una statistica molto interessante: l’ultima squadra a vincere la Lottery con le migliori possibilità alla vigilia è stata Orlando, che nel 2004 ha scelto Dwight Howard con la n.1. I Bucks, che hanno la percentuale più alta (25) di scegliere per primi, sono avvisati. 

Attualmente, i Pistons sono proiettati verso l’ottava scelta: nel caso in cui dovessero realmente approdare fuori dalla top 3, ma dentro la top 8, allora dovrebbero cedere la chiamata ai Bobcats. I Pelicans, invece, dovrebbero ottenere una scelta intorno alla 10, il che significherebbe passarla ai Sixers: l’unico modo per New Orleans di mantenerla, sarebbe ottenere una top 3, ma è molto difficile. 

Al momento Nuggets e Knicks sono proiettati rispettivamente verso le chiamate n.11 e n.12: i Magic otterranno la scelta più bassa di queste due franchigie. Infine, c’è un’ipotesi quasi impossibile da realizzare, ma che comunque va menzionata: se i Suns dovessero finire nella top 3, avrebbero a disposizione anche la scelta dei Timberwolves, nel caso in cui quest’ultimi finiscano oltre la 13esima scelta. Ipotesi molto remota, dato che Phoenix è attualmente proiettata alla n.14.