News & Mercato

Mercato NBA – Gallinari, Boozer, Datome: tutti gli accordi e i rumors del quattordicesimo giorno

LA SITUAZIONE DI GALLINARI – Con la free agency che ormai non ha quasi più nulla da offrire, i general manager stanno approfittando della Summer League di Las Vegas anche per parlare di possibili trade. Dopo averci provato già prima del Draft, i Celtics sembrano essere intenzionati a tornare seriamente alla carica per Danilo Gallinari. La cui posizione all’interno dei Nuggets non è stata chiarita del tutto: c’è chi dice che rimarrà sicuramente a Denver e chi invece crede fortemente che la franchigia sia disposta a cederlo, ma sono in caso di un’offerta ritenuta giusta. Per ora non si è andati oltre qualche semplice chiacchierata, ma nei prossimi giorni aspettatevi un approccio più deciso di Boston.

LE OPZIONI DI BOOZER – Ancora non ha preso una decisione Carlos Boozer, che ha sul tavolo diverse offerte: sta a lui scegliere una squadra che gli permetta di lottare per traguardi importanti o una in cui poter giocare ancora tanti minuti. Al momento su di lui ci sono Clippers, Mavericks, Raptors, Pelicans, Knicks e Nuggets: favorita la franchigia di Los Angeles, con la quale c’è un reciproco interesse.

SHVED SALUTA LA GRANDE MELA – Colpo di scena a New York: Alexey Shved potrebbe lasciare i Knicks e tornare in europa. Il 26enne talento russo è reduce da un ottimo finale di stagione, in cui ha ben impressionato Phil Jackson, che lo ritiene adeguato per giocare la triangle offense. Tutti si aspettavano che Shved accettasse l’offerta da 2.8 milioni dei Knicks, e invece pare proprio che l’abbia rifiutata e che abbia intenzione di tornare a giocare in Europa, dove ha ricevuto due offerte molto importanti.

I PERCHÉ DI DATOME – Dopo aver firmato un contrattone con il Fenerbahce, sancendo il suo ritorno per provare a consacrarsi ai massimi livelli in Europa, Gigi Datome ha chiarito un po’ di cose. La NBA è sempre stata la sua prima scelta, ma nessuna delle franchigie con cui ha parlato (Mavericks, Clippers, Celtics e Wizards) gli garantiva un posto nelle rotazioni. Inoltre, è risaputo che l’Olimpia Milano abbia fatto dei tentativi per riportarlo in Italia, così come Gigi ha parlato anche con alcune squadre di Eurolega di Spagna e Russia, ma nessuna è riuscita a suscitare l’interesse di Datome più del Febernahce. Anche perché i turchi gli hanno messo sul tavolo un triennale da quasi 6 milioni complessivi, mica noccioline.

RUMORS E ALTRI ACCORDI – I Celtics hanno portato a casa Perry Jones, spendendo ad Oklahoma City una futura seconda scelta e una trade exception da 2.1 milioni. Dopo aver fatto un giro di telefonate per capire se c’era la possibilità di liberare spazio salariale scambiando Nick Young, i Lakers sembrano non avere più in mente di imbastire un trade che lo veda protagonista. I Timberwolves hanno ufficialmente firmato Nemanja Bjelica, MVP dell’ultima Eurolega: guadagnerà circa 12 milioni nei prossimi tre anni. I Bucks sono interessati a Chris Copeland (non sono gli unici), ma non hanno ancora presentato una vera e propria offerta. I Nuggets stanno riflettendo sulla possibilità di rilasciare Ty Lawson, arrestato nelle scorse ore per guida in stato di ebrezza: il playmaker di Denver ha ancora due anni di contratto dal valore di 25.6 milioni complessivi.