News & Mercato

Mercato NBA – Hackett, Dellavedova, Rodriguez: tutti gli accordi e i rumors del quindicesimo giorno

DELLY SPARA ALTO – Situazione di stallo tra i Cavaliers e Matthew Dellavedova: quest’ultimo ha richiesto un contratto da almeno 4 milioni l’anno, cifra che il front office di Cleveland non è disposta ad offrirgli, dato che peggiorerebbe ulteriormente una situazione salariale non proprio semplicissima. Considerando che alternative valide non ci sono in circolazione, nei prossimi giorni è probabile che le parti si vengano incontro.

LE UFFICIALITÀ – Dopo le conferme di Tim Duncan e di Manu Ginobili, un altro pilastro dello spogliatoio degli Spurs è stato confermato: si tratta di Matt Bonner, che è stato ufficialmente rifirmato nella giornata di ieri. Il “Red Mamba” è ormai un pezzo di storia di San Antonio: in Texas ha trascorso le ultime nove stagioni, disputando 602 partite. Inoltre, è il terzo miglior realizzatore da oltre l’arco e il nono per gare giocate nella storia della franchigia. Ufficiale anche la firma di Luis Scola, che metterà la sua infinita esperienza e durezza mentale al servizio degli ambiziosi Raptors.

FOCUS SULL’EUROPA – Nonostante i Knicks gli offrissero 2.8 milioni l’anno e fossero fortemente interessati a confermarlo per la capacità di giocare la triangle offense, Alexey Shved ha deciso di tornare in Europa: ha firmato un triennale con i russi del Khimki, anche se nel suo contratto c’è la clausola per tornare in NBA. Torna nel vecchio continente anche Nick Calathes, che ha raggiunto un accordo di tre anni con il Panathinaikos: ai verdi di Atene si unirà anche Miroslav Raduljica, per lui pronto un biennale. L’anno prossimo giocherà in Grecia anche Daniel Hackett: nonostante abbia ricevuto l’invito al training camp dei Knicks, la combo-guard italiana ha accettato la corte dell’Olympiacos; l’ufficialità è attesa al massimo per l’inizio della prossima settimana. Chi invece potrebbe volare oltreoceano è Sergio Rodriguez: dopo aver lasciato i Blazers nel 2010, “El Chacho” si è affermato come uno dei migliori giocatori europei ed è stuzzicato dall’idea di tornare nella NBA. Il Real Madrid farà tutto il possibile per tenerlo, anche se Rodriguez ha già avuto un colloquio con una franchigia della Western Conference, almeno stando alle ultime indiscrezioni.