News & Mercato

Mercato NBA – Tutti gli accordi e i rumors del decimo giorno di free agency

ALTRI DUE COLPI PER MIAMI – Quel vecchio volpone di Pat Riley sta allestendo una squadra molto interessante per la prossima stagione. Gli Heat, infatti, potranno contare su altri due nuovi giocatori da inserire nella rotazione: si tratta di Amar’e Stoudemire e di Gerald Green. Quest’ultimo ha firmato al minimo salariale per un motivo ben preciso: preferisce l’ambizione al denaro e vuole avere un’opportunità importante per mostrare di essere un giocatore vero e molto utile anche in una franchigia come Miami. Stoudemire, invece, ha firmato per un anno a 1.5 milioni: è reduce da un ultimo scorcio di stagione molto positivo a Dallas, dove ha dimostrato di poter essere ancora un’ottima opzione offensiva in uscita dalla panchina (10.8 punti in 16.5 minuti di media con i Mavericks).

ADDIO, NETS – L’era di Deron Williams a Brooklyn è ufficialmente finita. Il playmaker ha trovato l’accordo con la dirigenza per il buyout (dovrebbe prendere dai Nets tra i 25 e i 30 milioni sui 43.3 che gli sarebbero spettati da contratto) ed è così finito sul mercato dei free agent. Secondo gli ultimi rumors, pare proprio che D-Will sia destinato a Dallas, dove dovrebbe firmare un biennale dal valore complessivo di 10 milioni.

LE MOSSE DEI CLIPPERS – Dopo aver portato a casa la rifirma di DeAndre Jordan in un modo roccambolesco (diciamo così), i Clippers sono rimasti molto attivi sul mercato: le priorità riguardano Austin Rivers e Cole Aldrich. Con quest’ultimo l’intesa è vicina, mentre con il figlio di Doc si è ai dettagli: dovrebbe rimanere a LA con un contratto di breve durata intorno ai 3 milioni. Inoltre, la dirigenza sta ancora valutando una possibile trade riguardante Jamal Crawford e sta seguendo anche Josh Smith.

RUMORS E ALTRI ACCORDI – Per la quarta volta nelle ultime tre stagioni, Caron Butler indosserà una nuova canotta. L’esperto esterno ha raggiunto l’accordo con i Kings: firmerà un biennale da 3 milioni, con la player option per il secondo anno. Nel frattempo, gli Spurs rischiano di aver fatto un altro grandissimo colpo: dopo aver disputato una splendida stagione in Eurolega, in cui si è consacrato ad altissimi livelli, Boban Marjanovic vuole cimentarsi con la NBA. Firmerà un contratto di un anno dal valore di 2 milioni: la sua intenzione è quella di imparare stando all’interno di una delle migliori organizzazioni della lega americana, cercando di ritagliarsi da subito uno spazio e soprattutto di convincere la franchigia a puntare su di lui per il futuro.