News & Mercato

Mercato NBA – Tutti gli accordi e i rumors del settimo giorno di free agency

GLI ACCORDI PIÙ IMPORTANTI – Aaron Brooks sarà ancora un giocatore dei Bulls, con cui firmerà un contratto di un anno, mentre anche Charlie Villanueva ha rinnovato al minimo per i veterani: giocherà quindi un’altra stagione con i Mavericks, dopo aver viaggiato con 6.3 punti e 2.3 rimbalzi in quella scorsa. Dopo una più che discreta stagione tra le fila dei Nets, Alan Anderson si sposterà nella capitale: con i Wizards ha raggiunto un accordo annuale da 4 milioni e così l’ex Virtus Bologna andrà ad allungare la rotazione degli esterni di Washington. Wesley Johnson rimane a Los Angeles, ma cambia sponda: dopo aver messo a referto 9.9 punti e 4.2 rimbalzi di media con i Lakers nella scorsa stagione, nella prossima giocherà con i Clippers, con cui firmerà per un anno al minimo salariale. Nel frattempo, Jason Smith si è portato a casa un bel contrattino: il prossimo anno guadagnerà 4 milioni giocando con i Magic.

LA TRADE DEL GIORNO – Visto come un pezzo fondamentale per il futuro della franchigia, David Lee è stato il fulcro offensivo dei Warriors per quattro stagioni, ma nell’ultima l’avvento di Steve Kerr in panchina e l’esplosione di Draymond Green ha cambiato tutte le carte in tavola e ha costretto l’ex Knicks a svolgere un ruolo secondario, nonostante fosse il più pagato della squadra. Golden State ha deciso di privarsi di lui e del suo ultimo anno di contratto da 15.49 milioni: Lee, infatti, è stato scambiato con i Celtics in cambio di Gerald Wallace, uno che a Boston non vedevano l’ora di mandar via con il suo contrattone da oltre 10 milioni (che è giunto all’ultimo anno).

RUMORS E ALTRO – Dopo averci riflettuto un po’, Kevin Garnett ha deciso di rimandare ulteriormente il ritiro e così la prossima per lui sarà la 21esima stagione all’interno della NBA. “The Big Ticket” è molto contento della squadra giovane, talentuosa e con grandi prospettive che si sta allestendo a Minnesota, e vuole continuare ad essere parte della rinascita dei T-Wolves mettendo al servizio dei compagni la sua infinita esperienza.
I Suns potrebbero fare un tentativo con Ryan Anderson, dato che LaMarcus Aldridge ha preferito San Antonio a Phoenix. L’ala dei Pelicans è uno dei migliori stetch four in circolazione ed ha ancora 27 anni. Si valutano comunque anche altre opzioni.
L’altro giorno Manu Ginobili ha ufficialmente annunciato su Twitter che avrebbe ancora continuato a giocare, anche perché altrimenti sarebbe mancato troppo a Tim Duncan (e agli appassionati cestistici in generale, anche se ovviamente non è più quello di un tempo). Adesso sono stati resi noti anche i termini dell’accordo con gli Spurs: firmerà un biennale dal valore complessivo di 5.7 milioni, nel quale è inserita la player option al termine di quest’anno, nel caso in cui l’argentino decidesse di ritirarsi dopo questa stagione.