NBA Daily Rumors: i Clippers continuano la caccia al coach, Nash smentisce il ritiro

AAA CERCASI ALLENATORE – Jeff Van Gundy e Brian Shaw sono i due maggiori candidati a prendere il posto in panchina lasciato vacante da Vinny Del Negro. Dopo aver avuto colloqui con diversi coach, i Clippers sembrerebbero aver ristretto la lista a questi due nomi: in particolare l’ex allenatore dei Knicks pare che sia il favorito del team di LA.

IL RITORNO DI MALONE A UTAH – L’head coach dei Jazz, Tyrone Corbin, ha reso noto che Karl Malone (ha giocato a Utah dal 1985 al 2003) lavorerà sullo sviluppo di Derrick Favors ed Enes Kanter, i due lunghi che nella prossima stagione sono chiamati a raccogliere le pesanti eredità di Paul Millsap e Al Jefferson, entrambi free agent. “E’ bello avere una risorsa del genere in squadra – ha commentato coach Corbin – Karl è uno dei più grandi giocatori che hanno mai calcato un parquet NBA”.

L’OFFERTA DEI RAPTORS – I Raptors hanno offerto a Masai Ujiri un contratto di cinque anni da 3 milioni di dollari l’anno. L’attuale general manager dei Nuggets, fresco vincitore del premio “NBA Executive of the Year”, ci sta pensando su e darà una risposta definitiva nel giro di una settimana.

I CAVS E LA PRIMA SCELTA – I Cavaliers hanno deciso di ascoltare le eventuali offerte che dovessero arrivare per la prima scelta al Draft, ma l’impressione è che alla fine la manterranno. Con grandi talenti come Kyrie Irving e Dion Waiters nel reparto guardie, Cleveland ha assolutamente bisogno di un lungo e sono sempre più convinti di utilizzare la prima scelta per Nerlens Noel. E’ un rischio, dato che l’ex Kentucky non ha ancora recuperato da un infortunio importante, ma Noel può diventare un giocatore dominante in futuro. Inoltre, già ora può garantire solidità e difesa sotto le plance, il che sarebbe ottimo per una tra le squadre che ha subito più punti in tutta la NBA.

LE MOSSE DEI T-WOLVES – Sarà un’estate calda per i Timberwolves. Il nuovo gm Flip Saunders, infatti, è chiamato a scelte importanti: innanzitutto si respira grande ottimismo sulla permanenza a Minnesota di Nikola Pekovic, dato che sarà restricted free agent, il che significa che i T-Wolves potranno pareggiare qualsiasi offerta. Andrei Kirilenko ha un’opzione anche per il prossimo anno e secondo Saunders ci sono buone probabilità che la eserciti. Chase Budinger, invece, sarà libero di firmare con qualsiasi squadra, ma per il gm di Minnesota è un giocatore perfetto per il sistema di coach Adelman e ciò potrebbe essere determinante per strappare il suo sì.

NASH NON SI RITIRA – Nonostante i 39 anni ed un’ultima stagione tutt’altro che esaltante, passata più in infermeria che in campo, Steve Nash non ha alcuna intenzione di ritirarsi. Il playmaker canadese ha altri due anni di contratto con i Lakers ed è convinto di poter reggere almeno un’altra stagione ad alti livelli.