NBA Daily Rumors – Futuro Pacers: West vuole il rinnovo, George il massimo salariale

FUTURO PACERS – All’indomani della sconfitta in gara 7 con gli Heat, in casa Pacers è tempo di pensare al futuro. David West il primo luglio sarà ufficialmente free agent, ma l’ex lungo degli Hornets non ha alcuna intenzione di andare via e tutto fa pensare che firmerà un nuovo contratto, sempre intorno ai 10 milioni di dollari a stagione: “Non ne abbiamo ancora discusso – ha dichiarato – ma questa è la mia squadra, questi sono i miei ragazzi. Non riesco a vedermi giocare altrove in questo momento”. Nel frattempo, a parlare del suo contratto è stato anche Paul George, che per essere una delle stelle di Indiana guadagna molto poco: 2.6 milioni quest’anno, 3.3 il prossimo. Alla stampa ha dichiarato che spera che Indiana gli estenda il contratto, dandogli il massimo salariale per la stagione 2014-15, ovvero 14 milioni.

SMITH SARÀ ANCORA DEI KNICKS? – J.R. Smith ha deciso di non avvalersi della clausola per il prossimo anno: ciò significa che rinuncia ai 2.9 milioni di dollari che avrebbe guadagnato con i Knicks nella stagione 2013-14 e diventa unrestricted free agent. Questo però non significa che la talentuosa guardia lascerà New York: nelle precedenti settimane non ha mai nascosto l’intenzione di rimanere ai comandi di coach Woodson, con il quale ha disputato la sua miglior stagione in carriera, nonostante nei playoffs non abbia brillato. L’intenzione di Smith è semplicemente quella di firmare a cifre più alte: i Knicks, infatti, dal primo luglio avrebbero la possibilità di offrirgli un contratto da 4.9 milioni, che è quello che il 27enne vuole.

NETS ALLA RICERCA DI UN COACH – Brian Shaw è uno dei candidati per la panchina dei Nets. Nei giorni scorsi l’assistant coach dei Pacers, fresco di eliminazione dai playoffs, era stato contattato dai Clippers ed ora anche Brooklyn ha deciso di fargli un colloquio. I Nets sono ancora alla ricerca di un sostituto di PJ Carlesimo, che ha pagato cara l’eliminazione al primo turno contro i Bulls, ma non sembrano avere particolare fretta: per il momento hanno contattato Jeff Van Gundy e, oltre a Shaw, sentiranno anche Lionel Hollins. Quest’ultimo in realtà non ha intenzione di lasciare Memphis, ma discuterà con altre squadre solo nel momento in cui i Grizzlies dovessero decidere che il suo tempo in panchina è finito.