NBA Daily Rumors: tutte le trade e le firme delle ultime ore

I free agent più importanti di questa offseason hanno ormai trovato una sistemazione, ma il mercato NBA di certo non finisce con le loro firme: nelle ultime ore sono molte le franchigie molto attive per rinforzare i rispettivi roster.

A DALLAS QUALCOSA SI MUOVE – I Mavericks hanno messo a segno un colpo importante, ottenendo la firma di Monta Ellis, individuato come sostituto ideale di O.J. Mayo: per lui c’è un triennale da 30 milioni di dollari. Il prossimo a sbarcare a Dallas dovrebbe essere Samuel Dalembert, c’è ottimismo da parte della proprietà per il raggiungimento di un accordo. Nel frattempo è già arrivato il divorzio con Devin Harris: i Mavs hanno deciso di ritirare il contratto triennale che era stato accettato, in quanto il playmaker ha subito un infortunio al piede che non lo renderà disponibile nella prima parte della stagione. Comunque, stando alle ultime indiscrezioni, Dallas potrebbe proporgli un nuovo accordo una volta che Harris avrà risolto il problema fisico.

LE TRADE – In mattinata è stata annunciata la trade tra Pelicans e Sixers, avvenuta la notte del Draft. Il motivo di questo ritardo è da individuare nel matrimonio di Jrue Holiday, che era fisicamente impossibilitato ad apporre la sua firma sul contratto. Il playmaker va a New Orleans insieme a Pierre Jackson, scelto con la numero 42 all’ultimo Draft, mentre a Philadelphia sbarcano Nerlens Noel ed una prima scelta del Draft del 2014. Un altro scambio finalizzato è quello tra Kings e Bucks: Sacramento si è assicurata le prestazioni di Luc Mbah a Moute in cambio di due future seconde scelte.

ALTRI AFFARI – Dopo aver perso Dwight Howard ed aver amnistiato Metta World Peace, i Lakers hanno praticamente un’intera squadra da costruire. E’ ufficiale la firma di Chris Kaman, mentre è vicinissimo l’accordo per liberare Jordan Farmar dai turchi e riportarlo a Los Angeles. Si muovono anche i Timberwolves, che hanno messo sotto contratto Corey Brewer e Ronny Turiaf: quest’ultimo guadagnerà 3.2 milioni per i prossimi due anni. Dopo Belinelli, gli Spurs rinforzano ulteriormente il roster con la firma di Jeff Pendergraph, che si è accordato con i texani per un biennale da 4 milioni.