NBA Preview – Detroit Pistons, Drummond e Bradley per puntare ai Playoffs

I Detroit Pistons vogliono dare una svolta alla loro storia recente e hanno tutte le intenzioni di approdare alla post-season dopo una stagione deludente da 37 vittorie e 45 sconfitte. La formazione di Stan Van Gundy ha perso due pezzi molto importanti del puzzle come Marcus Morris (14 punti di media nella passata stagione) e Kentavious Caldwell-Pope (13.8 punti di media nella passata stagione) ma ha aggiunto una delle guardie bidimensionali più forti dell’intera Lega: Avery Bradley. La difesa di Bradley, unita alla sua capacità di fare canestro in ogni modo, saranno fondamentali per rendere più morbide le difese sull’asse composto ancora una volta da Reggie Jackson, reduce da una stagione complicatissima sia per rendimento che per problemi fisici, e da Andre Drummond, pronto a giocare la sua miglior stagione in carriera. La capacità di Van Gundy di giocare ad alti ritmi sfruttando le qualità di Jackson e Drummond, utilizzando in appoggio Bradley e Leuer per aprire il campo, possono essere fondamentali per fare uno stop importante in ottica Playoffs.

ROSTER – In cabina di regia c’è l’ex Oklahoma City Thunder Reggie Jackson che, dopo la netta involuzione dovuta anche a problemi fisici della passata stagione, è chiamato ad un pronto riscatto. Il play, abile a giocare ad alti ritmi e capace sia di mettersi in proprio che di servire i compagni, dovrà per forza tornare sui livelli di due anni fa se i Pistons vogliono sperare di superare il 50% di vittorie. Vicino a lui agiranno il neo arrivato Avery Bradley, chiamato da subito ad una stagione da leader sui due lati del campo, il prodotto di Duke Luke Kennard e un Langston Galloway alla ricerca della definitiva consacrazione. Il reparto ali invece è fornito di grande fisicità, atletismo e verticalità grazie alla presenza di Jon Leuer, Tobias Harris e l’ex Arizona Stanley Johnson. Dalla capacità di Harris e Leuer di aprire il campo e, nello stesso tempo, di far valere la propria fisicità passa tanto dell’efficacia del gioco di Van Gundy. Sotto canestro il titolare è sempre Andre Drummond, reduce da una stagione da 13.6 punti e 13.8 rimbalzi di media, che si vuole affermare come uno dei centri migliori della Lega, mentre la sua riserva è Boban Marjanovic.

QUINTETTO – Jackson, Bradley, Harris, Leuer, Drummond

OBIETTIVO – I Pistons puntano chiaramente a raggiungere uno degli ultimi posti Playoffs, senza avere però l’ambizione di fare molta strada nella post season. Questo obiettivo passa decisamente dalla capacità di Bradley di essere leader anche in un contesto meno strutturato dei Celtics e dalla capacità di aumentare il proprio livello di gioco della coppia Jackson-Drummond. Se tutto va come Van Gundy spera, Detroit non dovrebbe avere problemi a tornare a giocare nella post-season.