Phil Jackson torna nella NBA: sarà il consulente dei Detroit Pistons

Nelle ultime settimane è stato affiancato a diverse franchigie della NBA, ma stavolta c’è l’accordo: Phil Jackson sarà il consulente dei Pistons nella ricerca di un allenatore a cui affidare il rilancio della squadra. A comunicarlo è stata proprio la dirigenza tramite il sito ufficiale: il coach 11 volte campione NBA ha detto sì alla proposta di Tom Gores.

“Phil è un amico, ma soprattutto una delle menti migliori di questo sport – ha dichiarato il proprietario dei Pistons – siamo entusiasti di averlo al nostro fianco come consigliere, visto che dovremo prendere molte decisioni importanti riguardanti la nostra franchigia. Ne ho discusso anche con Joe (Dumars, ndr), e siamo d’accordo sul fatto che Jackson rappresenti per noi una grande opportunità, una risorsa da sfruttare per migliorarci”.

Una fonte vicina ai Pistons, ha confidato ad ESPN.com che la consulenza nella ricerca del sostituto di Frank Lawrence sarà gratuita e non prevede alcuna opzione riguardo all’intenzione dell’ex Lakers di provare a svolgere a tempo pieno un vero e proprio ruolo dirigenziale all’interno di una franchigia NBA. La sua collaborazione, quindi, è una sorta di “gesto di amicizia” nei confronti di Tom Gores: non è escluso che, una volta terminato il suo compito, finisca nuovamente nel mirino di diverse squadre, intenzionate a dargli il ruolo che chiede.