Ray Allen sempre più nella storia: superato il record di triple ai PO di Miller

Nel corso della sua carriera, Ray Allen ha stabilito diversi record in fatto di triple. Attualmente detiene quello del maggior numero di canestri da oltre l’arco in carriera e solo una settimana fa ha perso quello in una singola stagione, che ora appartiene a Stephen Curry. Stanotte, però, la guardia dei Miami Heat si è rifatto, superando Reggie Miller con la sua 321esima bomba nei playoff, una in più di quelle segnate dall’ex stella di Indiana nella post-season.

A questo punto, non si può che considerare Allen come il miglior tiratore della storia della NBA. In gara 3 contro i Bucks, l’ex Celtics ha disputato la sua 131esima partita di playoff, il che significa che ha infranto il record con 13 partite in meno di quelle di Miller, arrivato a quota 144 incontri disputati.

Questo record è il coronamento di una carriera in cui Allen ha raggiunto traguardi incredibili: nel 2008 ha segnato la bellezza di 8 triple in una singola partita delle finali NBA e 22 complessivamente nella serie. Inoltre, stanotte ha dimostrato che, pur essendo al tramonto della sua fantastica carriera, il suo tiro dalla lunga distanza è sempre quello dei tempi belli: nonostante un clima ostile come quello che si respirava a Milwaukee, Allen è stato il miglior marcatore dell’incontro con 23 punti, frutto del 5/8 da tre e del 3/6 da due.

La sua eccellente prestazione in uscita dalla panchina ha sopperito alla difficile serata la tiro di Dwyane Wade, che ha fatto registrare un misero 1/12 dal campo. Con Wade e James che hanno attirato tutte le attenzioni della difesa dei Bucks, Allen è stato libero di sparare da ogni posizione, risultando determinante nella vittoria che è valsa il 3-0 nella serie. Che dire di più, non resta che fare i complimenti a questo fantastico giocatore ed augurargli di segnare ancora tante triple prima della fine della sua carriera.