Rivoluzione Celtics: Rivers vola ad LA, Pierce verso Cleveland?

C’è finalmente l’accordo tra i Clippers ed i Celtics: quest’ultimi cederanno i diritti di Doc Rivers ad LA ed in cambio riceveranno una prima scelta del Draft 2015. Dopo il veto posto dalla NBA sull’affare che prevedeva lo sbarco nella Lob City sia del coach dei verdi che di Kevin Garnett, la trattativa sembrava destinata a naufragare, ed invece nella giornata di domenica le due franchigie hanno ripreso il discorso e trovato un’intesa. Prima dell’ufficialità, restano da sistemare gli ultimi dettagli tra Rivers ed i Clippers: con ogni probabilità Doc firmerà un triennale da 21 milioni di dollari.

Anche se Danny Ainge inizialmente si era mostrato infastidito dalla volontà di Rivers di non tornare a Boston, in quanto non intenzionato ad allenare i Celtics che usciranno dalla rifondazione che verrà messa in atto questa estate, la dirigenza alla fine si è convinta che è meglio cedere pezzi da 90 come Rivers e Garnett, se in cambio vengono offerte buone scelte ai prossimi Draft. Dopo Doc, il prossimo a partire dovrebbe essere Paul Pierce, attraverso il quale Boston sta cercando di arrivare ad un’altra prima scelta: secondo le ultime indiscrezioni, i Cavaliers sarebbero molto interessati a “The Trouth”. Se non dovessero trovargli una nuova sistemazione entro il 30 giugno, molto probabilmente i Celtics eserciteranno l’opzione di uscita prevista dal contratto di Pierce, in modo da alleggerirsi dai 15 milioni che gli spetterebbero l’anno prossimo.