NBA

Non un “semplice” schiacciatore: Blake Griffin e le 10 giocate più esaltanti della sua carriera

Gli ultimi mesi da 26enne, sono stati forse quelli più difficili della carriera di Blake Griffin. La stella dei Clippers oggi compie 27 anni, età in cui generalmente i giocatori entrano nella fase migliore della loro carriera, non solo da un punto di vista tecnico, ma anche e soprattutto da quello mentale. Nonostante Los Angeles sia riuscita finora a tener botta più che dignitosamente, grazie soprattutto all’asse play-pivot formato da Chris Paul e DeAndre Jordan che gioca forse il miglior pick and roll dell’intera NBA, è difficile pensare che questa squadra possa andare lontano nei playoffs senza Griffin. Il quale non solo è fuori dal 25 dicembre e non sembra poter tornare prima del prossimo mese, ma nel frattempo ha anche dovuto fare i conti con la “scazzottata” di cui si è reso protagonista con un membro dello staff. Questo episodio ha macchiato la sua reputazione, tanto che qualcuno ha iniziato a convincersi che questi Clippers siano migliori senza di lui: ok, il ragazzo ha sbagliato, ma non bisogna esagerare nei giudizi, perché questa squadra senza un giocatore del calibro di Griffin potrebbe anche evitare di andare a fare i playoffs, in cui sarebbe una semplice comparsa. Non dobbiamo mai dimenticarci di quanto sia forte e determinante Blake che, prima dell’infortunio, stava continuando a migliorare in tutti gli aspetti del gioco, aggiungendo al suo naturale atletismo movimenti spalle a canestro, visione e comprensione del gioco ed anche un discreto piazzato. Per festeggiare il suo compleanno, andiamo a vedere le 10 giocate più esaltanti della sua carriera.

#10 – BLAKE IMBARAZZA NOAH
Non è affatto semplice mettere in imbarazzo il francese dei Bulls, ma è esattamente quello che ha fatto Griffin. Ha fintato il tiro, ha messo palla per terra, sorprendendo Joakim che è finito per le terre, ed è andato ad inchiodare una grande schiacciata.

#9 – LA VITTORIA NEL DUNK CONTEST
Nel 2011 Griffin ha sbaragliato la concorrenza per il titolo di miglior schiacciatore della NBA. Probabilmente la sua schiacciata finale con salto oltre la macchina è una delle più sopravvalutate nella storia del dunk contest, ma per quanto fatto vedere nell’insieme, Blake ha sicuramente meritato il successo.

#8 – THE FLYING LION
Volete una spiegazione di questo suo soprannome? Basta guardare questa schiacciata. Griffin ha seguito con grande determinazione il tiro del compagno, ha spiccato il volo ed è arrivato prima di tutti sul pallone, inchiodando il tap-in schiacciato con una mano. La giocata è stata importante anche dal punto di vista del punteggio, dato che ha permesso ai Clippers di prendere un vantaggio rassicurante per gli ultimi minuti.

#7 – PUÒ ANCHE PASSARE LA PALLA
Siamo entrati nella porzione di highlights che non comprende solo le schiacciate. Questo passaggio esibito contro i Pacers ce lo possiamo aspettare da un Rubio o da un Rondo. Per realizzare un dietro schiena, non solo bisogna avere l’abilità per farlo, ma anche possedere una certa sicurezza nei propri mezzi. Ed a quanto pare Griffin possiede entrambe, perché il suo passaggio per Bullock è stato perfetto.

#6 – NUMERI D’ALTA SCUOLA
La sequenza di mosse esibite nella scorsa stagione contro i Pelicans è impressionante. Dribbling, virata e passaggio dietro la schiena in mezzo a tre avversari a dir poco sbalorditi. Il suo passaggio ha poi innescato la tripla di Barnes, segno che tutto sommato il ragazzone non se la cava male con il pallone tra le mani.

#5 – ANCORA PIÙ NUMERI
Qui sinceramente si fa fatica a commentare, se non con “Ohhhhhh” ad ogni giocata. E’ un peccato che il canestro non sia stato considerato, ma ciò non cancella i continui dribbling dietro la schiena che hanno messo in imbarazzo Ty Lawson. Quest’ultimo semplicemente non è riuscito a vedere il pallone, e si è visto costretto a spendere il fallo.

#4 – IL BALL HANDLING CONTRO I PISTONS
Fermi tutti, ma non sapeva solo schiacciare? Già due anni fa Griffin ha dato un assaggio del suo ball handling, facendo letteralmente ammattire Maxiell, mandato a vuoto sulla linea di fondo con un crossover. Blake ha poi concluso con un layup rovesciato.

#3 – IL POSTER SU MOZGOV
Non poteva non essere nella top 3 la schiacciata che all’inizio della sua carriera lo ha consacrato come una vera e propria macchina da highlights. A fare le spese per il suo imbarazzante atletismo è stato Timofey Mozgov, che si è visto brutalmente schiacciare in testa dal nostro Blake.

#2 – IL POSTER SU HUMPHRIES
Se non è alla numero 1, è solo perché, a voler essere pignoli, in questo caso la mano non tocca il ferro. Ma ciò non toglie che è comunque una giocata impressionante, che di sicuro ha segnato il “buon” Kris per diverso tempo.

#1 – IL POSTER SU PERKINS
Alla voce “inarrestabile” sul vocabolario trovate questa schiacciata di Griffin. Posterizzare uno come Kendrick Perkins è una vera e propria impresa, che ovviamente a Blake è riuscita. La stella dei Clippers ha completamente umiliato il lungo avversario, schiacciandogli letteralmente in testa e prendendosi anche il fallo. Merita anche la reazione di DeAndre Jordan, impazzito alla giocata del compagno.