2 risse della notte NBA: il pugno di Mayo, il naso a naso di Harden e Turner

IL PUGNO DI MAYO – Molto probabilmente O.J. Mayo finirà nei guai per quanto accaduto questa notte. Durante il match contro i New Orleans Pelicans, la guardia dei Bucks è stata fermata da un blocco abbastanza duro di Greg Stiemsma e per vendicarsi ha tirato un pugno all’altezza della gola all’avversario. Mayo ovviamente è stato espulso e dovrebbe presto ricevere una chiamata dagli uffici della NBA per una punizione. Dopo la partita, O.J. si è comunque scusato per aver “reagito nel modo sbagliato ed aver gestito male la situazione”.

IL NASO A NASO – Meno grave quello che si è verificato a Houston, dove ci sono state scintille tra James Harden e Evan Turner, l’ultimo arrivato in casa Pacers. Con i Rockets nettamente in controllo, probabilmente l’ex Sixers ha avuto un piccolo sfogo di frustrazione, con il Barba che di certo non gliele ha mandate a dire. I due sono arrivati naso a naso, si sono scambiati due paroline sicuramente poco gentili e poi sono stati separati dai compagni. Entrambi sono stati sanzionati con il fallo tecnico.