La rabbia dei Nets: Johnson accusa James di flopping nell’azione decisiva

LeBron è un uomo grande, forte e veloce, volendo banalizzare al massimo. Ed è proprio per questo motivo che a Joe Johnson non è andato fatto giù quando James è cascato per terra sulla sua penetrazione, costringendolo in seguito al contatto a prendersi un tiro difficilissimo, che infatti ha sbagliato. Quando la guardia dei Nets ha preso il ferro, mancavano circa 40 secondi e Brooklyn era sotto di 3 lunghezze: ma non è tutto, perché James aveva cinque falli a carico e quindi nel caso in cui gli arbitri avessero ravvisato un fallo o un flop, sarebbe dovuto uscire dal campo. “Ho cercato di utilizzare la sua aggressività contro di lui – ha dichiarato nel post-patita Johnson – James ha floppato, ma avrei dovuto sapere che non gli avrebbero chiamato fallo”.