Le 5 statistiche assolutamente da conoscere su gara 1 tra Pacers e Heat

I Pacers che stanotte si sono imposti per 107-96 sugli Heat, portandosi 1-0 nella serie della finale della Eastern Conference, sono apparsi completamente diversi da quelli in crisi degli ultimi mesi e arrancanti di questi playoffs, ma anche di quelli super di inizio stagione. Stanotte la truppa di coach Vogel non ha portato a casa la vittoria con una difesa indimenticabile, bensì con un attacco mai così impeccabile, basato su un’ottima circolazione di palla e su un feeling quasi inedito con il canestro. Andiamo a vedere cinque dati statistici rilevanti. 

30: come i punti realizzati dai Pacers nel primo quarto, il massimo addirittura dal 27 febbraio, e questa la dice lunga sull’involuzione offensiva e generale che hanno avuto nel corso degli ultimi mesi. In più, i 107 finali sono il massimo segnati da Indiana nei playoffs.

8: come i punti segnati in due da West e George, che hanno ispirato un parziale di 14-4 che ha permesso ad Indiana di prendere 18 lunghezze di vantaggio nel corso del terzo quarto. Quel break si è poi rivelato decisivo, dato che gli Heat non sono più riusciti a scendere sotto i 9 punti di distacco per il resto dell’incontro.

6: come i giocatori mandati stanotte in doppia cifra dai Pacers, che hanno mostrato un attacco quanto mai fluido ed in ritmo. Paul George è stato il miglior marcatore dei suoi con 24 punti, Lance Stephenson ne ha aggiunti 17 con 8 assist, ma grande merito va dato anche a David West e Roy Hibbert, che hanno firmato 19 punti a testa. Complessivamente, Indiana ha tirato con il 51.5% dal campo ed ha infilato 19 tiri liberi in più degli avversari.

0-3: è il record in gara 1 fuori casa degli Heat nell’era di LeBron James. Prima del ko esterno di stanotte contro i Pacers, Miami aveva perso all’esordio con i Bulls nella finale della Eastern del 211 e nel primo atto della serie per il titolo con i Thunder nel 2012. In entrambi i casi, gli Heat hanno poi vinto le seguenti quattro partite. 

2: sono le volte in cui la squadra che ha perso gara 1 della Finale di Conference con uno scarto superiore ai 10 punti è poi riuscita a vincere la serie. Miami deve fare grande attenzione a questa statistica, perché le squadre nella loro stessa situazione dopo la prima partita sono poi uscite in 23 occasioni.