Le 7 grandi statistiche che dovete conoscere dei 61 punti di LeBron James

Stanotte LeBron James ha riscritto il suo career-high: stavolta ha deciso di trascinare la squadra al successo a suon di canestri, realizzando 61 punti nella vittoria degli Heat sui Bobcats per 124-107. Questa non è stata solo la sua prima prestazione in carriera da almeno 60 punti, ma è stata anche da record per la franchigia (Glen Rice ne aveva segnati 56 il 15 aprile 1995) e la seconda migliore della stagione, dietro solo a quella da 62 punti di Carmelo Anthony. Andiamo a vedere le sette statistiche più significative emerse dalla prestazione da sogno di LeBron.

#1 LA PRIMA PARTITA DI JAMES DA ALMENO 50 PUNTI IN CASA
LeBron ha realizzato almeno 50 punti per 10 volte nella sua carriera, 8 con i Cavaliers e 2 con gli Heat. Ma questa è stata la prima volta che ci è riuscito davanti al proprio pubblico, dato che in passato era sempre riuscito a sfoderare simili prestazioni sono con una folla di persone pronta a tifargli contro.

#2 LEBRON COME KOBE NELLE TRIPLE
Con 8/10 da oltre l’arco, James ha fatto registrare il suo massimo in carriera per triple segnate, ma non solo: ha pareggiato il record per il maggior numero di bombe realizzate in una partita da almeno 50 punti, che appartiene a Kobe Bryant (8/12 nel 2007, quando segnò 65 punti contro Portland). Inoltre, LeBron non ha sbagliato una tripla fino a quando la partita non era finita: nei primi tre quarti, ha tirato con un perfetto 8/8 dalla lunga distanza.

#3 QUESTA È SOLO LA SUA SECONDA PARTITA DA 20 CANESTRI
James non aveva mai segnato così tanti canestri in carriera: ha tirato con 22/33 dal campo contro i Bobcats, superando il 20/30 in una performance da 49 punti contro i Magic nel corso dei playoffs del 2009.

#4 HA SUPERATO IL RECORD DI MIAMI DI PUNTI IN UN QUARTO
LeBron ha realizzato 25 punti nel terzo quarto contro Charlotte, superando il record di franchigia che era di 24. Tra l’altro fatto registrare sempre da lui in passato.

#5 COME TUTTI GLI ALTRI, NE HA SPARATI 61 CONTRO I BOBCATS
Premettendo che Charlotte quest’anno è una squadra rispettabilissima che sta lottando per i playoff, e per giunta è anche la settima miglior difesa della lega, è curioso notare che le ultime tre partite da almeno 55 punti sono state realizzate contro i Bobcats: prima di LeBron, la franchigia di Jordan è stata piallata da Carmelo Anthony e Deron Williams.

#6 HA AVUTO UNA DELLE PARTITE DA 60 PUNTI PIÙ EFFICIENTI DELLA STORIA
Tirando con 22/33, James ha fatto registrare una percentuale effettiva del 66.7% dal campo. Solo tre partite da 60 punti negli ultimi 30 anni sono state più efficienti: Karl Malone ha sparato con l‘80.8% nel 1990, Tom Chambers con il 68.8% nello stesso anno e Shaquille O’Neal con il 60.6% nel 2000. Poi non ci sono state prestazioni più efficienti di quella di stanotte di LeBron.

#7 HA SMAZZATO ANCHE 5 ASSIST
Quando Anthony ha sparato 62 punti nel mese di gennaio, i suoi assist a referto erano 0. James, invece, ne ha serviti 5. Certo, ha compagni decisamente migliori di quelli del povermo Melo, ma è evidente che anche quando è caldissimo riesce a giocare per la squadra ed a coinvolgere i compagni.