Le 8 statistiche assolutamente da conoscere su gara 1 tra Spurs e Thunder

I Thunder non riescono a sfatare il tabu che li vede sempre sconfitti nei playoffs quando gara 1 si disputa lontana dalle mura amiche. Nel primo atto della finale della Western Conference, gli Spurs hanno fatto la voce grossa e, sfruttando la pesantissima assenza di Serge Ibaka, hanno letteralmente demolito gli avversari, imponendosi per 122-105, dopo aver toccato anche le 23 lunghezze di vantaggio. Andiamo a vedere i numeri chiave di questa gara 1.

5: i punti combinati da tre membri del quintetto dei Thunder, ovvero da Thabo Sefolosha, Nick Collison e Kendrick Perkins. Tra l’altro tutti segnati da quest’ultimo, per un totale di 2/10 dal campo in 56 minuti complessivi. Ovviamente i loro limiti offensivi sono ancora più evidenti in assenza di Serge Ibaka. 

66: a proposito del naturalizzato spagnolo, la sua presenza interna difensiva è mancata più del previsto. Gli Spurs hanno banchettato sotto le plance, con Tim Duncan che ha sfoderato una prova da 27 punti e 7 rimbalzi. Complessivamente i texani hanno prodotto 66 punti dal pitturato, ovvero la metà di quelli segnati nell’incontro. I Thunder, invece, ne hanno realizzati solo 32. 

1: come la prima apparizione di Nick Collison in quintetto in 10 anni di carriera nei playoffs. Chiamato a raccogliere la pesantissima eredità di Ibaka, lo statunitense ha dato un contributo troppo magro alla squadra. 

2: come i punti realizzati dai giocatori dei Thunder nel terzo quarto che non avessero scritto Durant o Westbrook sul retro della canotta. E paradossalmente quella è stata l’unica frazione favorevole ad OKC, con Russell e Kevin che hanno firmato 21 dei 23 punti di squadra. 

110: come le vittorie in carriera nei playoffs del trio Duncan-Parker-Ginobili, che ha raggiunto quello dei Lakers formato da Johnson-Abdul-Jabbar-Cooper. Con il prossimo successo, il trio degli Spurs diventerebbe il più vincente nella storia della NBA. 

122: gli Spurs non avevano mai segnato così tanti punti nel corso di questi playoffs e dal 28 marzo, quando si sono imposti per 133-102 sui Nuggets. 

4-0: il conto degli scontri diretti in regular season, nettamente a favore dei Thunder. Questa è solo la quarta volta nella storia in cui una squadra che ha sweepato un’altra s’incontrano poi in finale di Conference. Negli altri tre casi, la franchigia avanti 4-0 nel corso della stagione ha vinto la serie playoffs. Ma qui stiam parlando degli Spurs, sono un mondo a parte. 

17: come i punti di distacco subiti dai Thunder in gara 1, gli stessi del primo atto della semifinale con i Clippers. Allora quest’ultimi s’imposero proprio per 122-105 (stesso punteggio, ndr), ma poi OKC è stata in grado di vincere la serie in 6 partite. Insomma, una partita non fa una serie, ma i primi segnali sono comunque preoccupanti per i Thunder.