NBA Playoffs, ECF: il terzo quarto di James e Haslem stende i Pacers, Heat sul 3-2

Quando un giocatore regala al mondo un terzo quarto da 16 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e 1 stoppata, per gli avversari c’è tendenzialmente poco da fare. Di chi si parla? Ah, giusto, LeBron James. Nel terzo periodo, da solo, ha segnato più punti degli Indiana Pacers, fermi a 13. Alla sua festa si è unito Udonis Haslem: 10 punti nel terzo quarto, 16 complessivi con un altro 8/9 dal campo, esattamente le stesse statistiche di tiro avute in gara 3. LeBron, invece, la partita l’ha chiusa con 30 punti, 8 rimbalzi e 6 assist. Chris Andersen si è limitato ad un 2/2 al tiro, che gli consente di mantenere il 100% (15/15) dal campo nella serie; Haslem è a 20/30. Partita difficile, ancora una volta, per la coppia formata da Dwyane Wade (10 punti, 3/8 dal campo) e Chris Bosh (7 punti e 5 rimbalzi). I Pacers, prima dell’esplosione di James nel terzo quarto, erano praticamente sempre stati in vantaggio. Il merito è stato soprattutto di Roy Hibbert e Paul George, che hanno addirittura segnato tutti i punti di Indiana nel primo quarto (10 per Hibbert, 13 per George). Poi è arrivato l’MVP della regular season e ha travolto, con Haslem, i ragazzi di Vogel. Alla fine della gara il tabellino degli ospiti è disarmante: 27 punti (con 11 rimbalzi e 5 assist) per George, 22 per Hibbert e 17 per West. Su 79 di squadra. Stephenson e Hill hanno totalizzato, in coppia, 5 punti con 2/11 dal campo. Gli arbitri hanno distribuito cinque tecnici (Andersen, Hansbrough, West, Haslem e Chalmers) e un flagrant (Andersen); Birdman, per la verità, avrebbe meritato l’espulsione per essersi reso protagonista di una spinta su Hansbrough in tutto e per tutto simile a quella di Mohammed su James nella serie tra Bulls e Heat. Un ultimo dato su LeBron prima di chiudere? In questa partita è stato il migliore degli Heat per punti, rimbalzi, assist, canestri dal campo, triple, palle rubate e plus/minus.

RISULTATI

Miami Heat (1) 90-79 Indiana Pacers (3) – 3-2

Photo: nba.com