NBA Playoffs, ECF: LeBron fuori per falli, i Pacers portano la serie sul 2-2

Per la terza volta in quattro gare la partita si decide nei possessi finali. Questa volta, come in gara 2, sono i Pacers a spuntarla, sfruttando anche l’assenza dal terreno di un gioco di un LeBron James uscito per falli. Non gli succedeva dal 3 giugno del 2012: casualmente era un’altra gara 4 di finale di Conference persa dagli Heat (contro i Boston Celtics) che ha portato la serie sul 2-2. James ha commesso sei falli nella stessa partita solo tre volte negli ultimi cinque anni. I dati salienti della partita sono fondamentalmente due: la lotta e rimbalzo e le percentuali di tiro degli Heat. I Pacers hanno catturato 49 rimbalzi, mentre gli Heat si sono fermati a 30; la squadra di Spoelstra ha tirato con il 39% dal campo (30/77). A penalizzare Miami sotto le plance è arrivato un infortunio occorso a Chris Bosh nel corso del terzo quarto, anche se il giocatore è rientrato nel finale. Dwyane Wade è stato, in negativo, decisivo per l’esito della partita: sua la palla persa che ha definitivamente ammazzato Miami e sue alcune scelte di tiro ampiamente rivedibili; Flash ha chiuso la gara con 5/15 dal campo e 3 palle perse. Male anche Chris Bosh: 7 punti (1/6 al tiro) e 3 rimbalzi in 30 minuti. Con i Pacers sul +9 nel corso del quarto quarto, gli arbitri hanno annullato un canestro di Hansbrough per un errore del tavolo: sul tiro precedente di Hibbert, a cui ha fatto seguito il rimbalzo offensivo dei Pacers, non è stato resettato il cronometro dei 24 e nessuno degli arbitri ci ha fatto caso. Gli Heat hanno trovato da questa situazione lo slancio per riportarsi in parità con una tripla di LeBron a 6’ dalla fine, facendosi poi avanti con una splendida conclusione dall’angolo di Ray Allen. A rispondere all’MVP della regular season ci hanno pensato Lance Stephenson (20 punti, 5 rimbalzi e 9/15 dal campo) e Roy Hibbert (23 punti, 12 rimbalzi e 10/16 dal campo), i migliori in campo. LeBron, però, ha colpito di nuovo dall’arco per il -2 prima dell’ultimo minuto. La sua uscita per falli nell’azione successiva ha spezzato le gambe a Miami e un’infrazione di passi di Wade, per la verità dubbia, ha definitivamente sancito il 2-2 nella serie.

RISULTATO

Indiana Pacers (3) 99-92 Miami Heat (1) – 2-2

Photo: nba.si.com