NBA Playoffs: Bulls e Thunder eliminati per 4-1. Heat e Grizzlies sono alle finali di Conference

Nell’ultima partita della loro annata, i Chicago Bulls non potevano che sfoderare la grinta e la tenacia con cui hanno affrontato l’intera stagione. Di nuovo i Miami Heat sono stati più forti, chiudendo sul 4-1 una serie che ha dato a LeBron e compagni per la verità non troppi grattacapi. Resta il fatto che i Bulls hanno dato tutto anche in gara 5, arrivando a tirare due volte per il pareggio nei secondi finali di gara. La squadra di Thibodeau sembrava già al palo quando Miami si trovava sull’incredibile risultato di 18-2 dopo 5’, ma la reazione degli ospiti è stata travolgente, tanto che Carlos Boozer (26 punti e 14 rimbalzi; era a 19 punti con 7/9 al tiro all’intervallo) e i Bulls sono arrivati sul +6 all’intervallo. Nel quarto quarto, però, un rientrante Dwyane Wade (a lungo fuori dalla partita per problemi al ginocchio) ha segnato 6 punti di fondamentale importanza, contribuendo all’eliminazione definitiva di Chicago. 23 punti, 7 rimbalzi e 8 assist per LeBron James.

Nell’altra partita della notte, l’inerzia ha rischiato di mutare bruscamente quando nel terzo quarto Tony Allen ha disturbato una tripla di Fisher dalla panchina, guadagnandosi un tecnico e la convalida del canestro di Fisher. I Memphis Grizzlies, avanti anche di 14, hanno, a partire da quei quattro punti, subito un maxi-parziale che ha riportato gli Oklahoma City Thunder a due punti di distacco. Nel quarto quarto, però, i Grizzlies hanno rimesso sul parquet la propria superiorità, trovando la fuga con Randolph e una tripla di Pondexter e consolidando poi il vantaggio con due canestri di un fino a quel momento spento Marc Gasol (10 punti e 7 rimbalzi alla sirena). I Grizzlies hanno così raggiunto le prime finali di Conference della loro storia, nonostante un po’ di apprensione negli attimi decisivi della gara: i Thunder, a -12 a 4’ dalla fine, si sono rifatti vedere anche a -2 con 20” da giocare. Un 1/4 dalla lunetta di Randolph nel minuto finale ha dato ai Thunder la possibilità di tirare sul -2: errore di Durant. Comunque, Zach Randolph è stato il migliore in campo: 16 punti e 8 rimbalzi all’intervallo e 26 punti e 14 rimbalzi a fine partita. Kevin Durant ha disputato una prestazione da 21 punti, 8 rimbalzi, 6 assist, 5/21 al tiro e 11/15 dalla lunetta.

RISULTATI

Miami Heat (1) 94-91 Chicago Bulls – 4-1

Oklahoma City Thunder (1) 84-88 Memphis Grizzlies (5) – 1-4

Photo: borneobulletin.com