NBA Playoffs, Eastern Conference: Indiana e New York ce l’hanno fatta. Eliminati Celtics e Hawks

È stata più difficile del previsto per i New York Knicks, costretti dai Boston Celtics a due sconfitte consecutive proprio quando la serie sembrava aver preso definitivamente la direzione della Grande Mela. In gara 6, però, i Knicks hanno parzialmente rimesso la giusta distanza di valore tra le due squadre, a parte in un eroico quarto quarto in cui la squadra di Doc Rivers ha fatto di tutto per rimettere in piedi la partita (33-21 per i padroni di casa). È stata una partita segnata dalle basse percentuali, sia per i Knicks (41.8%, 33/79 dal campo), sia per i Celtics (38.1%, 24/63). Carmelo Anthony è stato un’altra volta il top scorer, anche se ha segnato solamente 21 punti (7/23 al tiro; per lui anche 7 rimbalzi e 5 assist). Dal punto di vista realizzativo, come lui anche Jeff Green, che ha chiuso con 21 punti e 5 rimbalzi. Serataccia al tiro per Paul Pierce, che, nonostante i 7 rimbalzi e i 5 assist, ha sfoderato un non invidiabile 4/18 (1/9 da tre) per 14 punti complessivi.

Nel prossimo turno dei Playoffs i Knicks affronteranno gli Indiana Pacers, reduci da una serie non troppo semplice contro gli Atlanta Hawks, che avevano vinto gara 3 e gara 4 in casa dopo aver subito due pesanti sconfitte ad Indianapolis nei primi due capitoli della serie. In gara 6, però, gli Hawks non sono riusciti a spaventare gli avversari, arrivando al quarto quarto con 15 punti di svantaggio. Non indimenticabili le prove di Josh Smith e Al Horford, che hanno collezionato rispettivamente 14 punti (5/16 dal campo) e 9 rimbalzi e 15 punti e 7 rimbalzi. Per i Pacers 21 punti di David West  e di George Hill, mentre Lance Stephenson ha catturato 11 rimbalzi e ha distribuito 6 assist.

RISULTATI

Boston Celtics (7) 80-88 New York Knicks (2) – 2-4

Atlanta Hawks (6) 73-81 Indiana Pacers (3) – 2-4

Photo: oregonlive.com